Tevez lascia l’amato Boca. Il bomber argentino accetta la Cina in cambio di uno stipendio da sballo

dalla Redazione
Sport

Va bene l’amore per la maglia del Boca Juniors, con cui avrebbe voluto finire la carriera, come fece intendere quando lasciò la Juventus. Ma di fronte a 84 milioni per due stagion (più di 40 per ogni anno), non c’è cuore che tenga. Così l’attaccante argentino Carlos Tevez, 32 anni, è pronto a lasciare il suo club per volare in Cina e indossare la maglia dello Shanghai Shenhua. La notizia è stata pubblicata dal quotidiano argentino Olè, secondo cui l’ex bomber della Juventus sta per giocare la sua ultima partita alla Bombonera, leggendario stadio del Boca.

La decisione di andare in Oriente è stata presa di buon grado anche dai dirigenti del club argentino. “Carlos sa che lo vogliamo e vogliamo continuare con lui. ma ci sono decisioni che vanno al di là dello sport e le rispettiamo”, ha dichiarato l’allenatore del Boca, Guillermo Barros Schelotto. Un modo delicato per dire che di fronte a certe cifre è davvero impossibile oppore un rifiuto. Anche se bisogna tradire la maglia per cui si tifava da bambini. Del resto l’affare è ottimo pure per il club sudamericano: i cinesi sono disponibili a versare 10 milioni di dollari per acquistare il cartellino di Tevez. E per un calciatore di 32 anni si tratta di una somma più che accettabile.