Trump non si arrende. In Ohio il primo comizio da ex presidente. “Covid usato per rubare le elezioni, ma nel 2022 torneremo”

Donald J. Trump
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Migliaia di persone ieri per Donald Trump, al suo primo comizio post-presidenza in Ohio. “Ci riprendiamo la Camera e il Senato nel 2022”. Afferma l’ex presidente americano definendo l’amministrazione Biden una “completa catastrofe”.

“Sta distruggendo il nostro paese” ha aggiunto Trump riferendosi a Joe Biden. Ad accogliere l’ex presidente una marea di magliette e cappellini rossi Maga (Make America Great Again) e cartelli Save America.

“Presto ci riprendiamo l’America. La crisi maggiore è quella del confine – ha aggiunto Trump -, insieme a quanto accaduto alle elezioni del 2020. Biden ha smantellato la difesa al confine e innescato una marea di migranti”.

Trump ha sottolineato che quando la sua amministrazione ha lasciato la Casa Bianca ha dato in eredità il “confine più sicuro della storia: il muro funzionava”. “Io non voglio distruggere la democrazia, sto cercando di salvare la democrazia americana”, ha detto ancora l’ex presidente Usa accusando i democratici di aver usato il Covid-19 per “rubare le elezioni”.

“Il nostro movimento non è finito – ha aggiunto Trump -, è solo all’inizio. Siamo un movimento, una famiglia, una gloriosa nazione davanti a Dio. Renderemo l’America di nuovo potente, di nuovo ricca, di nuovo forte, di nuovo orgogliosa, di nuovo sicura, renderemo l’America di nuovo grande”.