Ucraina, Di Maio: “Dobbiamo fermare sul nascere la guerra mondiale del pane. Incertezza sui mercati richiede iniziative internazionali”

Ucraina, Di Maio: "Incertezza sui mercati richiede iniziative internazionali. Serve un'iniziativa di pace molto più strutturata".

“Dobbiamo fermare sul nascere questa guerra mondiale del pane che in ogni posto del mondo, in questo momento, si sta verificando. I prezzi del grano sono andati alle stelle in tutti i posti del globo perché l’invasione russa in Ucraina ha determinato una incertezza sui mercati che in questo momento richiede iniziative internazionali”. È quanto ha dichiarato il ministro degli Esteri, Luigi Di Maio, a margine del Consiglio Affari esteri a Bruxelles.

CAMERA DEI DEPUTATI. INFORMATIVA DI DI MAIO SULLA SICUREZZA NEL MEDITERRANEO E LA SITUAZIONE IN MEDIO ORIENTE

Ucraina, Di Maio: “Incertezza sui mercati richiede iniziative internazionali”

“Sia in sede G7, sia in sede Nato e anche oggi qui a Bruxelles – ha detto ancora l’esponente dell’Esecutivo italiano -, stiamo discutendo della sicurezza alimentare perché gli effetti di questa guerra hanno avuto un impatto già globale che è sui prezzi delle materie prime e dei beni di prima necessità”.

“Mercoledì sarò a New York, con Antony Blinken e tanti altri ministri – ha dichiarato ancora il ministro degli Esteri, Luigi Di Maio -, per strutturare una iniziativa sulla sicurezza alimentare e l’8 giugno l’Italia insieme alla Fao proporrà e promuoverà a Roma una iniziativa su un dialogo Mediterraneo, con tutti i Paesi del Mediterraneo, perché l’insicurezza alimentare crea instabilità nei Paesi vulnerabili, soprattutto quelli del Mediterraneo allargato, dove poi possono nascere conflitti o proliferare organizzazioni terroristiche”.

L’Italia è convinta che serva un’iniziativa di pace molto più strutturata

Sulla guerra in Ucraina l’Italia è convinta che “serva un’iniziativa di pace molto più strutturata che possa coinvolgere le organizzazioni internazionali e che possa coinvolgere gli attori geopolitici più importanti”. “Come Italia – ha aggiunto Di Maio – anche oggi durante il Consiglio europeo degli affari esteri sottolineeremo tre aspetti che per noi sono fondamentali, in cui l’Unione Europea può giocare un ruolo fondamentale”.

“Il primo è quello di una grande iniziativa di pace – ha spiegato Di Maio -: fino ad ora per i negoziati e la facilitazione dei dialogo tra le due parti abbiamo sempre contato su iniziative di singoli Paesi. Abbiamo sostenuto la Turchia e continueremo a sostenerla, ma crediamo che serva un’iniziativa di pace molto più strutturata che possa coinvolgere le organizzazioni internazionali e che possa coinvolgere gli attori geopolitici più importanti, per portare Mosca al tavolo della pace, per riportare sui binari diplomatici questo conflitto. E questo l’Unione Europea può farlo con una grande iniziativa che deve lanciare e che è in grado di lanciare”.

Seguici su Facebook, Instagram e Telegram