Un audio svela il mancato allarme al Riogopiano. Il direttore dell’hotel aveva tranquillizzato il prefetto

dalla Redazione
Cronaca

Il direttore dell’hotel Rigopiano, Bruno Di Tommaso, aveva tranquillizzato la Prefettura sulla situazione sotto controllo nonostante la bufera di neve. L’audio, pubblicato in esclusiva da Repubblica.it, racconta il dialogo telefonico con tono amichevole tra il gestore dell’albergo e il dottor Lupi. “Abbiamo avuto una telefonata di una persona che diceva che all’hotel Rigopiano c’erano feriti per crolli. Abbiamo una telefonata registrata alla nostra centrale operativa”, dice Lupi. “Ma no…chi l’ha fatta”, risponde Di Tommaso, sostenendo: “Ssono stato fino a mo’ in collegamento tramite whatsapp”. L’interlocutore della Prefettura si mostra più sereno: “Mi dà un gran sollievo”. E aggiunge: “Noi dobbiamo sempre accertarci”. E Lupi annuncia anche che “a metà febbraio” andrà “di nuovo vostro ospite”.

La conversazione è successiva (avviene intorno alle 17-40) all’allarme lanciato, alle 17.10, da Giampiero Parete, uno dei superstiti, salvatosi grazie al fatto che era già all’esterno del Rigopiano. Quindi, dopo la rassicurazione di Di Tommaso, i soccorsi non sono stati immediatamente inviati presso la struttura.

Qui l’audio esclusivo de La Repubblica.