Una nave da guerra tunisina si scontra con un barcone di migranti: almeno 8 morti e dispersi. Anche l’Italia partecipa ai soccorsi

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Una nave da guerra tunisina e una barca con a bordo una settantina di migranti sono entrate in collisione al largo delle coste di Tunisi.

Secondo le prime informazioni a disposizione ci sarebbero almeno 8 morti e dispersi, anche se la maggior parte delle persone a bordo dell’imbarcazione sono state tratte in salvo. A coordinare i soccorsi sono le autorità di Malta. Su loro richiesta, ai soccorsi partecipano anche alcune unità navali italiane: due motovedette della Guardia Costiera salpate da Lampedusa, una motovedetta della Guardia di Finanza e una nave della Marina Militare.

Secondo quanto si è appeso a Roma, dopo la collisione la barca con a bordo i migranti è affondata.

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

Il suicidio del servizio pubblico

La difesa strettamente burocratica, da perfetto travet, fatta dal direttore di Rai3 Franco Di Mare in Commissione di vigilanza per scrollarsi di dosso l’accusa di censura sul concertone del Primo Maggio, spiega più di un’intera enciclopedia perché il Servizio pubblico in Italia è un fallimento

Continua »
TV E MEDIA