Usa 2016, Trump trionfa anche in Nevada, dopo le vittorie in New Hampshire e South Carolina. Il candidato strumpalato preoccupa gli stessi repubblicani

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Checché se ne dica c’è una parte degli Stati Uniti che vuole il bizzarro Donald Trump alla guida del Paese. Il tycoon di New York, candidato repubblicano, ha conquistato anche il Nevada dopo le vittorie in New Hampshire e South Carolina.  “Possiamo vincere la nomination in meno di due mesi, dobbiamo essere onesti”, ha affermato Trump, “E’ una grande serata, festeggeremo a lungo. Preparatevi. Manterremo Guantanamo e costruiremo il muro con il Messico”. Avrebbe vinto con il 46% dei voti. Lasciati indietro di una ventina di punti Marco Rubio e Ted Cruz. Lontanissimi gli altri due candidati rimasti in gara nelle primarie repubblicane: l’ex chirurgo Ben Carson e il governatore dell’Ohio John Kasich, per i quali potrebbe avvicinarsi l’ora del ritiro. Sarà da vedere dove andranno a finire quei voti, visto che ancora non c’è un vero anti-Trump. I democratici, invece, si preparano per le primarie di sabato in South Carolina.

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

Quel bivio tra il M5S e il Ponte sullo Stretto

Nei sondaggi della Ghisleri e Pagnoncelli non c’è traccia, ma in Italia non c’è partito che sta crescendo più di quello del cemento. I soldi del Recovery Plan permetteranno di aprire cantieri ovunque, e come da tradizione c’è la fila per costruire quello che capita,

Continua »
TV E MEDIA