Venti di guerra in Corea. Seul annuncia un piano segreto per uccidere il dittatore di Pyongyang

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Un piano per colpire il dittatore nordcoreano, Kim Jong-un. La Corea del Sud, dopo le provocazioni atomiche del regime di Pyongyang, ha annunciato che è pronta a difendersi in caso di ulteriori escalation. Il ministro della Difesa della Corea del Sud, Han Min-koo, in Parlamento ha spiegato che “Seul ha intenzione di utilizzare missili di precisione per colpire obiettivi nemici in diverse zone e ha anche intenzione di eliminare il leader nemico”.

La reazione prevede l’impiego di forze d’élite, anche grazie al sostegno dell’alleato statunitense: l’operazione è stata definita “chirurgica”. L’intervento è servito a rassicurare la popolazione preoccupata dalla minaccia del dittatore.

 

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

Adesso basta errori sul virus

Cantano vittoria come se avessero ottenuto chissà cosa, ma l’Italia che comincia a riaprire dal 26 aprile non è un successo delle destre. Con le solite balle a uso elettorale, Salvini & company da ieri stanno ingolfando i social per intestarsi il ritorno alla normalità

Continua »
TV E MEDIA