Venti di guerra. Putin contro la Turchia: “Hanno abbattuto il nostro jet per proteggere i traffici di petrolio con l’Isis”

Si fa sempre più freddo il rapporto tra Russia e Turchia. Nessuno incontro è previsto tra il presidente russo, Vladimir Putin, e quello turco Tayyip Recep Erdogan, come ha fatto sapere il portavoce del Cremlino, smentendo così chi sperava in un dialogo a margine della Conferenza del clima. Ma c’è di più, visto che Putin è passato all’attacco. “La Russia ha motivo di sospettare che il Su-24 sia stato abbattuto per assicurare forniture illegali di petrolio dall’Isis alla Turchia”. Le dichiarazioni di fuoco del presidente russo sono state riportate dall’agenzia di stampa russa Tass.

Venti di guerra. Putin contro la Turchia: “Hanno abbattuto il nostro jet per proteggere i traffici di petrolio con l’Isis”

A margine della Conferenza sul clima, però, c’è stato spazio per un incontro tra Putin e Obama. E la linea comune tracciata è chiara: “Assad deve lasciare il potere”. Obama e Putin hanno messo in evidenza l’importanza di fare progressi nel “processo di Vienna” per arrivare a “un cessate il fuoco” e a “una soluzione politica alla guerra civile in Siria”.

Pubblicato il - Aggiornato il alle 13:12
Seguici su Facebook, Instagram e Telegram