Via libera dell’Aula della Camera al decreto sull’emergenza Coronavirus. Il testo passa ora al Senato. Solo due i voti contrari, uno è di Sgarbi: “Non c’è nessuna emergenza. E’ tutta una finzione”

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Via libera del’Aula della Camera al decreto legge sull’emergenza Coronavirus. Il testo, approvato a Montecitorio con 462 voti a favore e due contrari, passa al Senato. Hanno votato a favore, oltre alle forze di maggioranza, anche Lega, FdI e Forza Italia. Due soli i voti contrari, uno dei quali è di Vittorio Sgarbi, che poco prima del voto ne ha spiegato, anche con parole forti, i motivi: l’emergenza coronavirus “è tutta una finzione, è una finzione, una presa per il culo che umilia l’Italia davanti al mondo. Non c’è nessuna emergenza”, arrivando ad ipotizzare il reato di “procurato allarme. La peste non c’è”. Parole riprese dal presidente Roberto Fico e stigmatizzate anche dal dem Emanuele Fiano.