Via libera di Salvini allo sbarco dei 115 migranti a bordo della nave Gregoretti. Andranno in Germania, Portogallo, Francia, Lussemburgo, Irlanda e in strutture della Cei

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

“Posso dire che cinque paesi europei – Germania, Portogallo, Francia, Lussemburgo e Irlanda e più alcune strutture dei vescovi italiani – si faranno carico delle persone a bordo di questa nave”. E’ quanto ha annunciato il vicepremier, Matteo Salvini, nel corso di una diretta Facebook, riferendosi alla situazione della nave Gregoretti della Guardia Costiera ferma da sabato nel porto di Augusta con 115 migranti a bordo. “Nelle prossime ore – ha aggiunto il ministro dell’Interno – darò autorizzazione allo sbarco, perché abbiamo certezza che questi immigrati non rimarranno a carico dei cittadini italiani”.

“Una soluzione europea – ha commentatolo con un tweet il presidente francese, Emmanuel Macron – è stata trovata per le donne e per gli uomini bloccati sulla nave Gregoretti. Sbarcheranno in Italia, poi verranno accolti in sei Paesi, tra cui la Francia. Il nostro Paese è fedele ai suoi principi: responsabilità, solidarietà e cooperazione europea”.

Ieri il procuratore di Siracusa, Fabio Scavone, dopo aver sentito a lungo il comandante della Gregoretti, aveva incaricato tre consulenti in malattie infettive di effettuare un’ispezione e oltre ai medici anche i carabinieri del Nas per verificare le condizioni delle persone a bordo. Inoltre la stessa Procura ha aperto un fascicolo sulla vicenda della nave della Guardia Costiera rimasta ferma in porto da sabato.

 

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

La politica che ama il Medioevo

Va bene che la destra è conservatrice e quella italiana addirittura preistorica, ma quando ieri le cronache parlamentari narravano della Meloni che ha scritto a Salvini per accordarsi sui candidati alle amministrative non poteva che scapparci da ridere. Ma come: stanno sempre col telefonino in

Continua »
TV E MEDIA