Gli insulti di Libero a Virginia Raggi: “In letalità fa a gara con il coronavirus”

libero virginia raggi coronavirus 12
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Oggi Libero insulta la sindaca di Roma Virginia Raggi paragonandola al coronavirus. Nell’apertura firmata dal direttore Pietro Senaldi si parte dalla morte del diciannovenne Daniel Guerini per un incidente stradale. E si sostiene che questo sia causato dalle buche in strada. Che sarebbero colpa della Raggi.

Gli insulti di Libero a Virginia Raggi: “In letalità fa a gara con il coronavirus”

Senaldi scrive che sono molti di più quelli che, nell’anonimato, fanno la stessa fine dei due ragazzi: “Già, perché a Roma ci sono circa 12mila incidenti stradali l’anno, oltre 5mila dei quali  motociclistici, e uccidono una persona ogni sessanta ore. È stato calcolato che sono almeno una trentina ogni dodici mesi le vittime delle buche in città”. E poi va all’attacco:

 L’incapacità della giunta Raggi di tappare le buche stradali si sta rivelando più letale del Covid, che finora ha ammazzato 1,4 cittadini ogni mille. Anche questo è il modello Roma, e gli abitanti della città lo sanno bene. Prendere un’automobile o, peggio, un motorino nella Capitale significa scommettere sulla propria vita.  La giunta ha fatto poco, e pure male, perché imbevuta dell’ideologia grillina dell’uno vale uno.

Perciò si sono fatti pochi lavori, visto che la pecunia scarseggia, e tutti al massimo ribasso. Solo che guardare solo il prezzo e fregarsene della qualità dell’opera comporta che si spende per nulla e si spreca anziché risparmiare: si paga meno ma non si ha il risultato, e nel giro di qualche mese la buca si ripresenta, più grande di prima.

Peccato che l’operazione Strade Nuove della Giunta Raggi sia lì a smentire Libero. Nel settembre 2019 l’operazione ha festeggiato un milione di metri quadri di strade rifatte. “Immaginate 150 campi da calcio”, scrisse all’epoca Virginia Raggi nel post su Facebook. “Metteteli in fila uno dietro l’altro. Bene, sono le strade nuove che abbiamo rifatto a Roma negli ultimi due anni. Questa è l’esatta dimensione della superficie di strade oggetto di lavori nel 2018 e nel 2019. Entro la fine di quest’anno arriveremo infatti a oltre 1 milione di metri quadri di manto stradale completamente rinnovato”. In particolare i metri quadrati di strade rifatte nel 2018 sono stati 380.215,35, mentre nel 2019 gli interventi hanno interessato finora 420.165,08 mq. E con i 253.599 mq previsti entro il prossimo 31 dicembre la soglia psicologica del milione di metri quadri sarà ampiamente superata, raggiungendo precisamente 1.053.979,43. E nel 2019 si avrà un 43,5% in più di vie riasfaltate rispetto all’anno prima. Sono numeri importanti che testimoniano il nostro impegno per restituire a cittadini, automobilisti e motociclisti e ciclisti strade sicure e decorose, nel segno della trasparenza e della legalità”.

Leggi: Il vaccino obbligatorio (con esonero) per medici e infermieri è in arrivo con un decreto legge ma senza licenziamento