Voto ai 18enni al Senato, l’Aula di Palazzo Madama ha approvato il ddl costituzionale. Il provvedimento torna ora alla Camera per la penultima lettura

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

L’Aula del Senato ha approvato con 125 voti favorevoli, 84 astenuti e nessuno contrario il ddl costituzionale sull’estensione dell’elettorato attivo per il Senato ai 18enni. E’ stata cancellata la norma introdotta in Commissione Affari costituzionali che abbassava da 40 a 25 anni l’età minima per essere eletti senatori. Il provvedimento passa alla Camera per la terza lettura, prima di tornare al Senato per il quarto e ultimo esame.

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

Magistrati o politici double face

Milano e l’Italia che conta si cuociono le mani per applaudirlo, con la supplica di restare (leggi l’articolo). Tra pochi minuti alla Scala va in scena il Macbeth, e Shakespeare è inarrivabile nel farci riflettere sul prezzo del potere. Mattarella ringrazia e a quanto se

Continua »
TV E MEDIA