Quando arriva la zona bianca nelle regioni: il calendario dell’approdo dei territori nell’area a zero divieti. Si comincia il 31 maggio

zona bianca regioni calendario
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Quando le regioni italiane andranno in zona bianca, ovvero nell’area con nessuna restrizione (a parte l’obbligo di mascherina e di rispetto del distanziamento sociale) e senza coprifuoco? Il calendario dell’approdo in zona bianca ad oggi è tracciato con una serie di date ben precise. Ovvero il 31 maggio, il 7 giugno, il 14, il 21 e il 28.

Quando arriva la zona bianca nelle regioni

Intanto, da lunedì l’Italia sarà tutta in zona gialla. La conferma arriva dal monitoraggio settimanale del ministero della Salute che cambia il colore dell’unica regione rimasta in arancione, la Valle d’Aosta. Ma i dati incoraggianti arrivano anche dal bollettino quotidiano che segnala una discesa del tasso di positività, delle terapie intensive e dei ricoveri, per la prima volta da ottobre sotto quota 10mila. Numeri che spingono verso le riaperture: oggi toccherà ad impianti sciistici e centri commerciali (finora chiusi nel weekend), lunedì sarà la volta delle palestre.

L’indice Rt nazionale è sceso a 0.78 contro lo 0.86 della scorsa settimana, mentre nessuna regione supera la soglia critica di occupazione dei posti letto in terapia intensiva (19%) o area medica. Gli intubati sono 1.469, i ricoverati sono per la prima volta da ottobre scesi sotto i 10 mila (9.925). Il dato di morti nelle ultime 24 ore (218) è gonfiato dalle 86 vittime registrate nei mesi scorsi in Campania e conteggiate oggi. Complessivamente i decessi sono saliti a 125.028. Il tasso di positività è sceso all’1,9%.

zona bianca calendario
Il calendario della zona bianca nelle regioni (La Repubblica, 22 maggio 2021)

E quindi Molise, Friuli Venezia Giulia e Sardegna sono le regioni più vicine a diventare zona bianca. Vale a dire che hanno un’incidenza sotto la soglia di 50 casi positivi per 100.000 abitanti. Condizione nella quale, se confermata per tre settimane consecutive, cadono le misure restrittive. L’incidenza in Molise è tale che la regione potrebbe passare per prima nella zona bianca, perché fra tre giorni si completano le tre settimane previste. Ma la decisione potrebbe quindi arrivare venerdì 28 maggio ed essere operativa il primo giugno. Lo stesso vale per Friuli Venezia Giulia e Sardegna.

Il calendario della zona bianca nelle regioni

A seguire potrebbe essere la volta di Abruzzo, Liguria e Veneto, che la scorsa settimana avevano un’incidenza di poche unità inferiore alla soglia. E quindi potrebbero diventare bianche il 7 giugno. A seguire Umbria (60), provincia autonoma di Trento (65), Lombardia (70), Lazio (75), Emilia-Romagna (80), Sicilia, Piemonte, Calabria e Marche (tutte con 85).

Dovrà attendere il 14 giugno anche la Puglia, dove l’incidenza è di 90 casi su 100.000 abitanti. Con Toscana (95), Campania (125) e Valle d’Aosta (130), che potrebbero diventare zona bianca solo fra il 14 e il 21 giugno. Indietro anche la provincia autonoma di Bolzano, dove la curva epidemica è piatta e non tende a piegarsi. Infine la Basilicata, che rischia di attendere fino al 21, se non al 28 giugno.