Avvio in affanno per la Borsa di Milano (-0,2%), pesano le tensioni sulla Manovra. Male i titoli bancari. Lo Spread tra Btp e Bund a 290 punti base

dalla Redazione
Economia

Apertura in affanno per la Borsa di Milano, dopo i primi scambi in rialzo dello 0,36%, Piazza Affari si attesta intorno al -0,2%. A pesare sui listini è ancora la trattativa Roma-Bruxelles sulla manovra di Bilancio. Spread tra Btp e Bund in apertura a 286 punti base si è attestato ora 290 punti. Ad appesantire la Borsa di Milano sono soprattutto i titoli bancari: Mediobanca (-1,7%), Banco Bpm (-1,9%), Mps (-1,4%), Intesa e Unicredit (-1%). Con il segno più solo Carige, con il titolo in avvio salito di oltre il 5%. Male Fca (-0,3%) e Tim (-0,5%), piatta Mediaset. Andamento positivo per Pirelli (+0,7%) e Luxottica (+0,1%).