Blasco ora sì che va al massimo. Polverizzati i biglietti per il super concerto di Vasco Rossi. A Modena record mondiale con 220mila spettatori

di Vittoria Patanè
Spettacolo

Eh…già, ma io sono ancora qua”. Parole e musica di un Vasco Rossi carico come sempre alla viglia di quello che non sarà un semplice concerto. Ma sarà il Concerto. Quello del record assoluto a livello mondiale che si terrà il prossimo 1 luglio al Modena Park. Biglietti polverizzati con gli ultimi 20mila che saranno venduti on line martedì prossimo 23 maggio. Data cerchiata in rosso sul calendario dai fan del Vate di Zocca, proprio in provincia di Modena, che daranno l’assalto all’ultima tranche dei tagliandi. Sono, invece, 200 mila gli spettatori che si sono già assicurati l’ingresso a quello che si preannuncia un concerto da record mondiale nei numeri, perché mai tanti biglietti sono stati venduti per una sola data (andati a ruba in un solo giorno, ndr). Complessivamente 220mila spettatori, più dell’intera popolazione della città che ospiterà il super concerto, visto che Modena fa circa 180mila abitanti. Sarà “una grandissima festa”, così l’ha definita il Blasco che non vuole lasciare proprio nessuno a bocca asciutta. Per questo saranno allestiti maxischermi sia a Modena che sulle spiagge di Rimini. Oltre alla diretta prevista in 140 sale cinematografiche di tutta Italia.

Evento speciale – Da record non solo gli spettatori, ma anche le ore di spettacolo. Si parlava di quattro ore di show musicale: troppe anche per Vasco. Che regalerà comunque tra le due e le tre ore di esibizione, come ha spiegato lui stesso ai fan. Il rocker celebrerà i suoi primi 40 anni con l’evento epocale di Modena. E, dal solito resort di Castellaneta Marina (Taranto) dove si trova adesso per ricaricare le batterie, c’ha tenuto a precisare che quello del 1 luglio non sarà assolutamente un evento di addio alle scene. Piuttosto una grande ripartenza.

La rivalità – Modena sarà la nuova caput mundi del rock. Come lo era stato il Campovolo di Reggio Emilia dove Luciano Ligabue aveva segnato il record di tagliandi staccati nel 2005, arrivando a quota 165mila. Benissimo ha fatto anche due anni fa, sempre al Campovolo, volando sui 150mila spettatori. Una rivalità montata ad arte secondo Vasco che, intervistato dal settimanale Sette, ha lanciato una frecciatina all’altro rocker emiliano: “Al limite io posso essere paragonato agli Stones”.

L’anticipazione – Lo spettacolo ripercorrerà tutta la lunga carriera dell’artista. Grande attesa perché Vasco canterà per la prima volta dal vivo “Ed il tempo crea eroi”. Con la consapevolezza di essere diventato un eroe anche lui per tutti i suoi fan.