Cattaneo sale in carrozza con i soldi della Tim. L’ex amministratore delegato della società telefonica riprende lo stesso ruolo in Ntv dove arriva al 5,1% del capitale

di Massimo Cultrera
Economia

Più spazio in carrozza con i soldi della Tim. Flavio Cattaneo, stacca un assegno da 15 milioni e sale al 5,1% di Ntv, Nuovo Trasporto Viaggiatori, la società del treno Italo, e torna a farne l’amministratore delegato. Il passaggio è stato annunciato ieri nel consiglio di amministrazione in cui Andrea Faragalli Zenobi si è dimesso da presidente esecutivo per “ragioni esclusivamente personali”.

Lo stesso Cda ha quindi nominato presidente della società Luca Cordero di Montezemolo e Flavio Cattaneo amministratore delegato con pieni poteri. Per far salire la quota dell’Ad è stato deliberato un aumento di capitale di circa 15 milioni di euro riservato proprio a Cattaneo. L’ex Ad di Tim, Terna e direttore generale della Rai era entrato come amministratore delegato di Ntv nel febbraio del 2015, per lasciare l’incarico nell’aprile 2016. Montezemolo è invece uno dei fondatori di Ntv di cui è stato presidente fino a fine 2012. L’ex presidente di Confindustria detiene il 12% del capitale. Ntv ha chiuso il primo semestre con ricavi in crescita, a quota 219 milioni (erano 174 l’anno scorso, +25,5%).