Inferno in autostrada, Conte a Bologna incontra il poliziotto eroe. Il Premier: “Dobbiamo capire cosa è successo per prevenire tragedie come questa”

dalla Redazione
Cronaca

“DoSono venuto per accertare di persona le conseguenze sulle persone e sulle cose del terribile incidente di ieri. Rispetto alla dinamica che si è realizzata e a quelle che potevano essere le conseguenze, possiamo considerarci fortunati. E’ stata una tragedia, ma visto che i feriti sono in via di guarigione ringrazio i soccorritori e i medici per quanto fatto”. Così il premier Giuseppe Conte, lasciando l’ospedale Maggiore di Bologna dopo avere fatto visita ad alcuni dei feriti dell’incidente di ieri a Borgo Panigale.

“E’ un modo per essere vicini alle persone e ai familiari e per testimoniare la vicinanza del governo”, ha aggiunto il presidente del Consiglio, per il quale “ci sono accertamenti in corso, è stata avviata un’indagine per l’ipotesi di disastro colposo, verranno fatte delle verifiche. Noi dobbiamo capire cosa è successo per prevenire tragedie come questa. Non si tratta di annunciare nuove prescrizioni, ma vigliare se ci sia qualche smagliaurtura. Quel che bisogna fare è vigilare sugli standard di sicurezza e vale a tutti i livelli”.