Italia ed Europa ai ferri corti. Di Maio evoca il taglio dei fondi all’Unione. Moavero fa da mediatore: “Un dovere pagare i contributi all’Ue. Ma sull’accoglienza serve solidarietà”

dalla Redazione
Primo piano

Il ministro degli Esteri, Enzo Moavero Milanesi, prova a mediare tra Italia e Europa dopo le affermazioni del ministro del Lavoro, Luigi Di Maio, che aveva evocato il taglio dei fondi all’Unione  nel caso in cui non dovesse aiutare l’Italia a gestire l’emergenza della nave militare Diciotti ormeggiata al porto di Catania. “Pagare i contributi all’Unione europea è un dovere legale”, ha sottolineato Moavero. Moavero allo stesso tempo chiede all’Ue solidarietà per  risolvere l’emergenza immigrazione.