Roma celebrerà i 100 anni di Sordi con una mostra e aprendo la sua villa. Le iniziative promosse dalla Fondazione che porta il nome del grande attore e dal Campidoglio

dalla Redazione
Cronaca Roma

Il centenario di Alberto Sordi, che ricorrerà il prossimo 15 giugno, verrà celebrato a Roma con una mostra che consentirà la riapertura della splendida villa appartenuta all’attore, con affaccio sulle terme di Caracalla. La Fondazione Alberto Sordi – si legge tra le memorie approvate a dicembre dalla giunta Raggi – sta preparando una mostra, che dovrebbe svolgersi tra marzo e giugno, che verrà allestita con un percorso multimediale nei locali della dimora.

Già la sola villa, risalente agli anni Trenta, costituisce un’attrazione, all’interno ospita un teatro/sala proiezioni e la barberia personale dell’attore. Testimonianze filmate ed oggetti in mostra ricostruiranno 60 anni di carriera come attore, regista, doppiatore e musicista dell’artista scomparso nel 2003. Nello spazio antistante alla villa verrà allestita anche una struttura adibita a sala cinematografica dove sarà proiettata una selezione dei film che vedono Sordi protagonista.

L’esposizione, fortemente voluta dalla sindaca Virginia Raggi, per il Campidoglio sarà una “indiscutibile opportunità culturale per la città di Roma con la quale Alberto Sordi nei lunghi anni della sua carriera ha creato un unicum tanto che la sua romanità è stata elemento fortemente connotante tutte le sue rappresentazioni artistiche”.

Loading...