Si stacca sportello di un bus Atac e travolge una donna in motorino. La 36enne romena rischia di perdere un braccio

La commedia dell’assurdo per le strade della Capitale. Non è sufficiente nemmeno mettersi il casco per viaggiare tranquilli in motorino. Basta pensare a quanto accaduto questo pomeriggio a Roma, dove una donna romena di 36 anni, mentre viaggiava sul suo motorino, è stata colpita al braccio dall’improvvisa apertura dello sportello laterale del vano batterie di un bus Atac che viaggiava in direzione opposta alla sua. L’incidente è avvenuto vicino una galleria sul Lungotevere. L’autobus, linea 916, è prima sprofondato in una buca e mentre era ancora in corsa ha perso la grossa protezione laterale che ha colpito la donna scaraventandola sull’asfalto. Il braccio è rimasto schiacciato dalla lamiera e ora la donna si trova ricoverata all’Umberto I dove le hanno fatto visita l’assessore ai Trasporti, Stefano Esposito, e quello alla Legalità, Alfonso Sabella. Ora rischia di perdere un braccio. Sarà anche casualità ma ogni giorno ne succede una. Solo tre giorni fa il pacco batterie di un treno della metropolitana sulla linea A staccandosi in corsa aveva colpito la calotta di una galleria provocandone il distacco parziale.