Striscione della vergogna a Milano. Identificati dalla Digos 29 ultras della Lazio, 9 quelli denunciati per la manifestazione di Piazzale Loreto

dalla Redazione
Cronaca

Sono 29 gli ultras che sono stati identificati dalla Digos dopo la manifestazione non autorizzata in piazzale Loreto, a Milano, dove è stato esposto uno striscione inneggiante a Benito Mussolini. Gli agenti hanno accompagnato in questura 28 persone, mentre il capo ultras che ha chiamato il ‘presente’ è stato identificato analizzando un video. Complessivamente sono state denunciate nove persone: otto per la manifestazione non autorizzata e un’altra perché trovata in possesso di un manganello telescopico.

Il gruppo di ultras della Lazio ieri aveva srotolato, vicino a piazzale Loreto, uno striscione con la scritta: “Onore a Mussolini“. Hanno cantato per pochi minuti slogan fascisti, facendo il saluto romano al grido “Camerata Mussolini, presente!”, poi hanno raccolto lo striscione e se ne sono andati. Una chiara provocazione alla vigilia della Festa della Liberazione, anche in corso Buenos Aires, ovvero a pochi passi dal luogo dove il 28 aprile 1945 il cadavere di Benito Mussolini venne appeso insieme a quello dell’amante Claretta Petacci.