Trasporti pubblici in sciopero, sarà un venerdì nero

Milano. Il 22 marzo sarà un venerdì nero per il trasporto pubblico  locale. I sindacati Filt-Cgil, Fit-Cisl, Uiltrasporti, Faisa-Cisal e Ugl Trasporti hanno indetto uno stop nazionale di 24 ore per protestare contro l’incertezza circa lo stanziamento di risorse finanziarie del settore e la stasi della vertenza contrattuale.
Lo sciopero avrà luogo a partire dalle 8.45 del mattino fino alle quindici e riprenderà alle 18.00 per poi protrarsi fino al termine del servizio. L’Area C a traffico limitato sarà aperta al traffico per agevolare la circolazione, mentre il divieto di accesso all’interno della Ztl della Cerchia dei Bastioni per i veicoli di lunghezza superiore a 7,5 metri rimarrà in vigore.
Anche il trasporto ferroviario subirà delle interruzioni: le linee gestite da Trenitalia avranno un traffico regolare, mentre potranno funzionare a singhiozzo le le linee suburbane S1, S2, S9 e S13, come le ferrovie Trenord e le Ferrovie Nord.
Per garantire i collegamenti con l’aeroporto saranno effettuate corse di autobus sostitutive del servizio Malpensa Express.
Ulteriori disagi colpiranno chi viaggia in aereo: sciopereranno infatti per quattro ore gli assistenti di volo Alitalia Cai e il personale navigante, piloti e comandanti Alitalia Cityliner.

Loading...