Al Giro d’Italia 2016 Nibali ha già il fiato corto, la classifica premia la maglia rosa Dumoulin: lo Squalo è nono

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

A meno di sette giorni dal suo inizio, il Giro d’Italia 2016 mette in evidenza un Vincenzo Nibali in affanno. Nella 6a tappa, con arrivo in salita a Roccaraso-Aremogna, ha trionfato il belga Tim Wellens al termine di una bella fuga: un’ottima conferma per uno dei talenti più bravi del ciclismo, abile a salutare i compagni di fuga.

Ma le notizie più interessanti arrivano dalla classifica generale: la maglia rosa Tom Dumoulin ha aumentato il suo vantaggio sui diretti avversari. L’olandese, a circa 3 km dal traguardo, ha lanciato un contro-attacco, portando con sé anche il russo Ill’nur Zakarin, altro possibile pretendente al successo finale. Nibali, che pure aveva cercato un attacco, non ha accennato nemmeno a una reazione, rientrando nel gruppo dei migliori: così è finito in nona posizione a quasi 47″ di ritardo dal leader, superato anche dallo spagnolo Alejandro Valverde, che ha guadagnato terreno nello sprint finale. Per lo Squalo siciliano è un brutto segnale: dopo lo scatto non ha avuto la forza per reagire.

Per l’Astana la buona notizia giunge dal danese Fugslang, che grazie al secondo posto (a 1’19”) all’arrivo della 6a tappa è balzato anche in seconda posizione nella classifica generale. Terzo all’arrivo di Roccaraso un brillante Zakarin, anche lui a 1’19” da Wellens. Molto brillante lo scalatore lucano Domenico Pozzovivo, che ha risposto all’azione di Dumoulin, terminando in quinta posizione all’ordine di arrivo.

La classifica generale del Giro d’Italia 2016
1. Tom Dumoulin
2. Jakob Fugslang a 26″
3. Illnuer Zakarin a 28″
4. Bob Jungles a 35″
5. Steven Kruijswijk a 38″
6. Alejandro Valverde a 41″
7. Diego Ulissi a 41″
8. Estebano Chaves a 44″
9. Vincenzo Nibali a 47″
10. Konstastin Siuotsuou a 49″