Alla Rai arrivano i trans al posto delle miss

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Niente Miss Italia. La governance Rai è stata perentoria nel rispedire al mittente Mirigliani il concorso Miss Italia. Del resto una tv che fa del Servizio pubblico la propria mission deve essere sobria. Lo è al punto che nel cast di Ballando con le stelle figurano Lea Cerezo e Jesus Luz, rispettivamente il trans figlio-figlia di Toninho Cerezo, campione brasiliano indimenticabile per i tifosi di Roma e Sampdoria, e l’ex toyboy brasiliano di Madonna. Due ottimi professionisti per carità, ma non certo in linea con la Rai bacchettona e sobria del tandem Tarantola-Gubitosi. Tra l’altro in commissione vigilanza la Rai rispose così all’interrogazione su Miss Italia: “Si ritiene che Miss Italia possa rappresentare – dal punto di vista del Servizio pubblico – un arretramento del modello di rappresentazione femminile e non un elemento di evoluzione cosi come meriterebbe”.

E allora meglio il solito trans trans… O no? Di sicuro Milly Carlucci e Bibi Ballandi stanno cercando di movimentare un po’ la nuova edizione di Ballando con le stelle, che torna dopo una sosta forzata. Si era parlato di Gascoigne, ora tocca a Cerezo. Riusciranno ad andare in gol?

 

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

La politica che ama il Medioevo

Va bene che la destra è conservatrice e quella italiana addirittura preistorica, ma quando ieri le cronache parlamentari narravano della Meloni che ha scritto a Salvini per accordarsi sui candidati alle amministrative non poteva che scapparci da ridere. Ma come: stanno sempre col telefonino in

Continua »
TV E MEDIA