Anche Santoro cade da cavallo. Come il Cav

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

di Marco Castoro

Com’è lontano il tempo in cui Michele Santoro poteva cimentarsi con il nemico numero 1, Silvio Berlusconi. La storica puntata dello scontro tra i due ebbe gli ascolti del grande evento: 8,67 milioni di telespettatori e i 33,5% di share. Con lo sventolio del fazzolettino sulla sedia di Travaglio che è diventato un cult. Questa stagione invece ha segnato il clamoroso declino del conduttore del giovedì. Dunque anche Michele Santoro invecchia? Stando ai numeri si direbbe di sì. E con lui si usura anche il format di Servizio pubblico. Il teletribuno più famoso del piccolo schermo sta vivendo una stagione dai risultati deludenti, sicuramente al di sotto delle attese. Per ben tre puntate i telespettatori sono scesi sotto i 2 milioni. I 3 milioni sono stati toccati solo una volta. Molte puntate non hanno raggiunto il 10% di share. Finora siamo a una media di 2,3 milioni di telespettatori e al 9,3% di share. Lo scorso anno Servizio Pubblico viaggiava sempre sopra i 2,5 milioni di spettatori e mai era sceso sotto i 2 milioni, anzi spesso superava i 3 milioni. Conti alla mano: più di mezzo milione di telespettatori ha abbandonato il talk di La7. Dagospia ha anticipato la notizia che Santoro lascerà condurre a Giulia Innocenzi quattro puntate a cavallo con le elezioni europee. Verrà sperimentato un nuovo format più vicino al pubblico giovane.

Ballarò invece supera Canale 5

La fiction di Raiuno su Don Diana conquista il prime time con 5.377.000 spettatori pari al 20,05% di share. Ottimo secondo posto per Ballarò che riesce a superare Canale 5. Il talk di Giovanni Floris è stato visto da 3.433.000 spettatori (share del 13,66%). Ha battuto il film di Canale 5, Immaturi con Raoul Bova e Ambra Angiolini ha intrattenuto 3.087.000 spettatori pari al 12,37%.

La7, martedì nero

La sostituzione di Linea gialla non ha fatto recuperare ascolti. Anzi, il contrario. Se Salvo Sottile portava a casa il 3% di share, la serie Sex and the City ha fatto peggio: i 4 episodi trasmessi sono stati visti solo da 351.000 telespettatori e l’1,20% di share.

Pippo Baudo è il nuovo Sgarbi

Il Pippo nazional-popolare in vecchiaia è diventato imprevedibile come Vittorio Sgarbi. Alla Vita in diretta, in collegamento da San Patrignano, ha detto della dama bianca: “Seguiva i politici all’estero, era impiegata alla Regione a Roma e l’hanno beccata a Fiumicino con 25 chili di coca. ‘Sta mignottona…”.

Renato Zero ospite di Amici

Non ci sarà solo Checco Zalone e Anastacia tra i primi ospiti di Amici che riparte sabato prossimo ma Maria De Filippi si è assicurata anche la presenza di Renato Zero.

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

Adesso basta errori sul virus

Cantano vittoria come se avessero ottenuto chissà cosa, ma l’Italia che comincia a riaprire dal 26 aprile non è un successo delle destre. Con le solite balle a uso elettorale, Salvini & company da ieri stanno ingolfando i social per intestarsi il ritorno alla normalità

Continua »
TV E MEDIA