Anche Virus supera Ballarò. Settimana da dimenticare per Giannini e Vianello. Il talk di Porro fa il sorpasso. Resuscita pure Santoro

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Doveva essere il talk cenerentola del panorama televisivo di questa stagione. E invece Virus di Raidue (e di Nicola Porro) si sta rivelando come la sorpresa che non ti aspetti. Spesso ha battuto nello scontro frontale l’altro grande competitor del giovedì, Michele Santoro su La7. Ha avuto già due volte il premier Renzi. Ha portato alla ribalta nuovi imprenditori e non i soliti noti. E può avvalersi della lezione di arte di Vittorio Sgarbi. Giovedì scorso è vero che Servizio pubblico è riuscito a tornare in testa (share 6,36%), ma la media di Virus è migliore di quella di Ballarò, risultando così il talk della Rai più visto in prima serata: 5,53% di share medio per Porro contro 5,51% del talk di Raitre, sorpassato anche da diMartedì (5,91%).

IL DECLINO DI BALLARÒ

La conduzione di Massimo Giannini a Ballarò non è stata fortunata. Il giornalista è bravo e preparato ma risulta più incisivo come ospite. Rispetto all’anno scorso lo share è dimezzato. Il fatto è principalmente dovuto all’entrata in scena di Giovanni Floris su La7. Sommando il pubblico dei due talk del martedì si raggiungono le cifre della scorsa stagione. Quindi il pubblico televisivo che guarda l’approfondimento e il dibattito politico in prima serata è pressoché lo stesso. La torta si dimezza perché si dividono le fette. Comunque vada Giannini quasi sicuramente non otterrà la conferma per la prossima stagione.

Ma fare pronostici sulle squadre in campo diventa difficile come tentare la fortuna al Lotto. Lo stesso Santoro non è sicuro che si ripresenti ai nastri di partenza.

DEL DEBBIO IN FRENATA

Uno dei protagonisti della stagione dei talk politici è stato Paolo Del Debbio. Quinta Colonna è andata benissimo. Ha sempre vinto contro Piazzapulita. Ha raggiunto share del 5 e del 6%. Tuttavia da quando il conduttore va in onda anche con la striscia quotidiana il settimanale ha incassato qualche battuta a vuoto. Lunedì scorso Quinta Colonna ha fatto il 3,93%. È pur vero però che Raiuno (Un passo dal cielo) e Canale 5 (L’Isola dei Famosi) hanno totalizzato uno share del 50%.

Anche Dalla Vostra Parte, la striscia quotidiana di Retequattro, condotta sempre da Del Debbio, dopo un ottimo avvio non riesce più a battere il competitor Otto e mezzo di Lilli Gruber su La7. Ma non sarà che il calo di Quinta colonna sia dovuto alla troppa esposizione in video di Del Debbio? Vedendolo nel quotidiano viene meno l’attesa per il settimanale.

 

MAGA MERLINO

Spendida performance giovedì mattina per L’aria che tira. Il programma condotto da Myrta Merlino ha superato il 7% di share. Presto la vedremo anche in prima serata.

 

GOT TALENT OK

Su Sky Uno seconda puntata di Italia’s Got Talent è stata vista da 1 milione 118 mila spettatori medi, con uno share del 3,6% con picchi del 4,1% (5,12 nel target 15-54 anni).

CON 261 ACCONCIATURE. DISCOVERY ITALIA ENTRA NEL GUINNESS

Discovery Italia è entrata nel Guinness World Records per aver pettinato 261 persone con acconciatura beehive, il famoso stile cotonato in voga negli anni ‘60. Lo strano primato è stato registrato durante la presentazione di Hair – sfida all’ultimo taglio, il primo talent show dedicato al mondo dell’hair sytling, al debutto domenica 29 marzo in prima serata su Real Time.

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

Lega & soci altamente inquinanti

Mentre in Germania per la prima volta i Verdi superano nei sondaggi i conservatori della Merkel, in Italia una destra rimasta all’uomo di Neanderthal fa disperatamente opposizione per non inserire la difesa dell’ambiente nella Costituzione. La proposta sostenuta fortemente dai 5 Stelle è stata sotterrata

Continua »
TV E MEDIA