Arbore non azzarda. Occorre bloccare la pubblicità del gioco in televisione. Un vizio che rovina le famiglie. Meglio pubblicizzare le case chiuse che fanno bene alla salute

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Renzo Arbore dichiara guerra al gioco d’azzardo. “Sono il nemico numero uno del gioco d’azzardo e non sono assolutamente d’accordo a pubblicizzarlo in televisione”, afferma Arbore al Velino sul tema della pubblicità del gamling che sarà affrontato nel corso dell’approvazione della Delega fiscale che all’articolo 14 tratta il tema del riordino del settore giochi. “Conosco molte persone che sono malate a causa della dipendenza dal gioco d’azzardo. Le istituzioni si prendono le loro percentuali e molte famiglie sono rovinate per essere cadute in questo vizio. Meglio allora sponsorizzare le case chiuse almeno quella è salute per alcune persone”.

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

Le destre a pezzi nei Comuni

In autostrada nei giorni da bollino rosso c’è meno traffico rispetto al via vai dei sondaggi sulle prossime amministrative. Nel mazzo c’è anche roba di dubbia provenienza, a uso e consumo dei candidati che commissionano (e pagano) le indagini. D’altra parte, un po’ d’ottimismo fa

Continua »
TV E MEDIA