Arisa come Mia Martini? La cantante sbotta su Facebook contro i Wind Music Awards. Ma il riferimento a Mimì spiazza i fan, che si dividono

di Gianluca Schiavone
Argomenti

Per chi pensava che l’ennesimo sfogo a tinte social sarebbe arrivato con la nuova edizione di X Factor Italia si sbagliava. Arisa, ormai maestra nello sparigliare le carte e sorprendere tutti, oggi ha spiazzato il web con una serie di dichiarazioni al vetriolo divulgate a mezzo social. Stasera andranno in onda su Raiuno i Wind Music Awards 2016. Su premi e premiati qualcosa si è già saputo, qualcosa lo scopriremo in diretta in compagnia di Carlo Conti e Vanessa Incontrada. Grande esclusa dall’evento è la Pippa più amata d’Italia, che non ha esitato ad affidare all’amico Facebook tutto il suo disappunto.

Mi sarebbe piaciuto essere ai Wind music awards ma non sono platino.. Poi sicuramente ci sarà anche qualcun altro non platino per cui si sarà fatta un’eccezione.. Menzioni speciali e targhe ad onorem, ma non per me”, leggiamo dal post della discordia. Delusione, mista a qualche frecciatina per colleghi inverosimilmente pluripremiati e ad un’amara riflessione sulla macchina organizzativa che si nasconde dietro a queste grandi manifestazioni in musica. Fiumi di applausi ai soliti noti, targhette consegnate ai soliti nomi, e poche occasioni per artisti che hanno davvero qualcosa di nuovo da dire. Questa la realtà musicale italiana descritta da un’Arisa a metà strada fra il dispiaciuta e l’incazzata. Fin qui tutto bene e tanta solidarietà anche da  parte del popolo web:

Potrà anche non piacere a tutti, ma Arisa ha scritto ciò che quasi nessuno osa scrivere al giorno d’oggi: la Verità, esordisce una @ClaraLecce27, che dimostra di apprezzare la riflessione della cantante e forse anche di condividerla in pieno.

Esistono lobby che decidono chi invitare o no!!peccato il talento non basta!!, ribadisce @flaviamoratelli, che torna a bomba sull’argomento scarsa meritocrazia con parole che lasciano poco spazio alla personale interpretazione.

Ma non è finita qui. Perché Arisa va avanti. E dic: “Certo è che come Mimì non mi ci fanno finire”.

Questa è la frase del post di Rosalba nostra che rasenta l’esagerazione e rischia di buttare un po’ tutto in caciara. Vada per lo sfogo causa non convocazione sul palco, ma scomodare riferimenti così alti e dal vissuto tanto drammatico sembra un po’ esagerato.  Infatti, una parte dei suoi followers non gliela perdona, rovesciando il registro solidale e adottandone uno più ironicamente scanzonato.

Di tutta la discografia di Arisa si ricorderà solo il “Sei falsa Simona, ca**o” , sottolinea @michelecinetto, che decide di imboccare la via dell’amarcord e ci riporta con ad uno dei momenti cult della tv degli ultimi anni.

Anche oggi Arisa prende le pillole domani.,  rintuzza @StefanoRomagna, rispolverando la questione medicine e sprazzi di irresistibile follia regalati dalla nostra Pippa preferita sul palco di Sanremo.   

Fra un sorriso e una metaforica pacca sulla spalla, chiude la questione @_DilettaSacco_  con il suo lapidario:

E Arisa non è stupida. Sa benissimo che con questo post di “sfogo” riattiva tutto intorno a lei. Mi dispiace, ma è tutto tranne che INGENUA