Arriva il cerotto per riparare il cuore dopo l’infarto

dalla Redazione
Salute

Un patch composto da un polimero che migliora la conduzione degli impulsi elettrici attraverso il tessuto cardiaco danneggiato, riparando il cuore dopo un infarto. è questa la nuova soluzione messa a punto da un team australiano e britannico. Il cerotto flessibile, che ha dimostrato di funzionare molto bene su modello animale, è di lunga durata e ha il vantaggio significativo di poter essere attaccato sul cuore senza la necessità di punti. Il patch è costituito da tre componenti: un film di chitosano, un polisaccaride che si ricava dal guscio di granchio che viene spesso utilizzato come additivo alimentare, il polimero polianilina e l’acido fitico che si aggiunge alla polianilina per attivarne la capacità conduttiva. Viene fatto aderire al tessuto cardiaco grazie a un laser brevettato dagli scienziati australiani.