Autunno, la Tv è donna. Costamagna, Merlino, Giandotti e Bortone. In onda molte sfide tra regine del video

Sta per partire la nuova stagione televisiva e si preannunciano nuove interessanti sfide nella tv autunnale, con protagoniste indiscusse le donne. La più clamorosa riguarda quella della domenica pomeriggio: Myrta Merlino “dichiarerà guerra” a Lucia Annunziata, regina della prima fascia pomeridiana del giorno festivo con il suo rodatissimo “Mezz’ora in più” su Rai Tre. Con la Merlino, come ha ufficializzato il direttore di La7, Andrea Salerno, ci saranno Gerardo Greco e il vignettista Vauro.

Già da alcuni anni la tv di Cairo cerca di insidiare i primati della Rai nell’informazione della domenica, basti pensare a due big del nostro giornalismo come Antonello Piroso, in onda con “Ma anche no”, primo vero e proprio contenitore domenicale di La7 che vedeva tra i protagonisti anche Andrea Scanzi, e Giovanni Minoli, impegnato con il suo “Faccia a faccia”, una sorta di riadattamento dello storico “Mixer”, strutturato su interviste e spunti sugli scenari politici nazionali e internazionali.

La sfida della Merlino è comunque difficile, perchè “Mezz’ora in più” ha chiuso una stagione formidabile con una media di ascolti vicina al 9% di share, confermandosi una sorta di tempio dell’informazione, con ospiti di prim’ordine, a partire da tutto l’establishment del governo Conte, così come i più stimati virologi e medici durante il lockdown e i maggiori protagonisti della nostra politica come Di Maio, Salvini, Zaia, Meloni, D’Alema e tanti altri.

A livello di autorevolezza quindi la sfida è più che aperta: da una parte l’ex Presidente della Rai, che non ha certo bisogno di presentazioni, dall’altra la Merlino, indiscutibilmente autorevole per il suo passato, legato pure all’informazione economica Rai, e per l’efficacia del suo linguaggio capace di piacere in maniera trasversale a uomini e donne, anche grazie alla sua schiettezza tipica della veracità partenopea.

Ma si diceva donne protagoniste del “mercato” televisivo estivo, con sfide che si rinnovano, come quella sempre affascinante tra le signore dell’access prime time Barbara Palombelli, con “Stasera Italia” su Rete 4, e Lilli Gruber, con “Otto e mezzo” su La7, oppure con novità assolute, come Serena Bortone che, dopo i successi di “Agorà” al mattino su Rai Tre, cambia completamente fascia approdando al primissimo pomeriggio di Rai Uno col nuovo “Oggi è un altro giorno”, con un occhio di riguardo proprio al pubblico femminile habitué di quell’ora.

Vedremo come la Bortone, sempre sicura e professionale nonché dotata di buona esperienza, se la caverà contro la corazzata Maria De Filippi su Mediaset. Ad Agorà invece è attesissimo il ritorno in conduzione di Luisella Costamagna. Restiamo su Rai Uno dove a “Unomattina” arriva, direttamente dal TG3, Monica Giandotti, bella e preparata giornalista che affiancherà la new entry Marco Frittella alla conduzione del contenitore mattutino: per lei si prevede avvincente la sfida con Federica Panicucci, confermatissima alla guida di “Mattino 5” insieme a Francesco Vecchi. Insomma, la nuova stagione si preannuncia interessante e competitiva, caratterizzata daw scontri tra vere top player che non fanno altro che bene all’innalzamento della qualità televisiva.