Beni culturali a scuola d’inglese

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

di Elena De Blasi

A Londra il war office di Winston Churchill diventa un albergo. Nel 140° anniversario della nascita dello statista il governo britannico ha messo in vendita lo storico edificio di Whitehall a Londra che ospitava il comando strategico durante la seconda guerra mondiale. In Italia invece il ministro dei Beni e delle Attività Culturali, Dario Franceschini, ha affermato che l’Italia, più di ogni altro paese al mondo ed anche in periodi di crisi economica, investe ingenti risorse per la tutela del patrimonio culturale, a differenza di altri paesi più ricchi come la Gran Bretagna che nell’ultimo secolo ha perso gran parte del suo patrimonio storico.

IL WAR OFFICE
L’Old War Office è diventato un affare da circa 300 milioni di sterline (pari a 375 milioni di euro) a cui se ne aggiungeranno altrettanti per trasformarlo in 300 tra stanze e suites d’hotel e circa 40-50 residenze super-lusso da vendere anche a 20 mila sterline a metro quadro, oltre all’immancabile spa.

L’ANNIVERSARIO
Domenica 30 novembre sarà il 140° anniversario della nascita di Sir Winston Churchill. E mentre in Gran Bretagna mettono in vendita un pezzo di storia patria, a Roma un imprenditore italiano – Fabio Petroni, fondatore del Gruppo Terravision con sede a Londra – sta facendo restaurare a sue spese l’antica balaustra, costruita a inizio ‘900, pericolante e da anni in totale abbandono, situata nel piazzale intitolato allo statista britannico, a Valle Giulia a pochi passi dal parco di Villa Borghese. Per celebrare il 140° anniversario della nascita di Churchill, venerdì 12 dicembre alle ore 11.30 nel piazzale a lui intitolato – tra la Facoltà di Architettura e la Galleria Nazionale d’Arte Moderna – si svolgerà la cerimonia d’inaugurazione della balaustra restaurata. Al taglio del nastro interverranno l’ambasciatore del Regno Unito Christopher Prentice, Fabio Petroni fondatore del gruppo Terravision e Phil Reed, ufficiale dell’Ordine dell’Impero Britannico e direttore del Churchill War Rooms, il museo dedicato alla vita di Winston Churchill. Il Gruppo Terravision, leader in Europa nel settore del trasporto turistico, è presente in 40 scali di sette paesi europei, trasporta annualmente 5 milioni di passeggeri, impiega 400 dipendenti e nel 2013 ha fatturato 35 milioni di euro.