Berlinguer insopportabile, fuga dal Tg3

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

di Marco Castoro

Che Bianca Berlinguer abbia un caratterino niente male lo sanno pure i muri della palazzina C di Saxa Rubra. Una vera pasionaria. Una che non te lo manda a dire, come si dice a Roma. Tuttavia non sempre (in verità quasi mai) essere diretti, un po’ brontoloni e soprattutto incontentabili fa di un direttore un uomo squadra. I fedelissimi si trovano sempre, ma gli scontenti aumentano a vista d’occhio. È ciò che sta accadendo al Tg3. Malcontenti e liti verbali si moltiplicano di giorno in giorno. E per trovare gli oppositori non bisogna limitarsi ai redattori. Tra i contestatori ci sono anche vicedirettori e conduttrici, due ruoli che dovrebbero sentirsi gratificati dalla gestione. E invece no. Mariella Venditti, che conduce il Tg3 delle 14, ha un diavolo per capello. Così come il vicedirettore Riccardo Scottoni. Francesca Capovani ha già lasciato il Tg3 per approdare al Tg1, e andare a sostituire agli esteri Caterina Doglio, passata a Rainews. Nico Piro è in causa e chissà se pure lui non finisca per andare via. Intanto, sorniona sorniona, Monica Maggioni sta alla finestra, sperando di trovare qualche rinforzo per la campagna acquisti.

Cazzullo non va in video
Aldo Cazzullo non sarà uno dei conduttori del nuovo programma di Raidue dedicato all’economia. In conduzione resta Annalisa Bruchi, mentre Cazzullo farà parte della squadra degli autori.

Raidue punta su Chiara Lico
In vista della prossima stagione autunno inverno, in concerto con il direttore del Tg2 Marcello Masi, il numero uno di Raidue, Angelo Teodoli, prova a riportare nella fascia 14-14.45 un programma di attualità. Titolo provvisorio Giorno per giorno, con la conduzione affidata a Chiara Lico.

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

Quell’asse Draghi-Renzi sui Servizi

A volte guarda che strane le coincidenze! Il direttore del Dis (il coordinamento dei Servizi segreti) Gennaro Vecchione informa il Copasir, cioè il Parlamento, che lo 007 Marco Mancini ha incontrato Matteo Renzi nell’autogrill di Fiano Romano senza informare i superiori, e 48 ore dopo

Continua »
TV E MEDIA