Busta con proiettile per Salvini. La lettera intercettata dalla Polizia in un centro di smistamento della Capitale. “Non mi fanno paura e non mi fermo”

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Una busta indirizzata al vicepremier Matteo Salvini e contenente un proiettile calibro 9 è stata intercettata nel Centro di smistamento di Poste Italiane di piazzale Ostiense, a Roma. La busta è stata sequestrata dagli artificieri della Polizia di Stato. Il pacco ha insospettito gli investigatori per l’assenza dell’annullo postale e del mittente. All’interno della missiva non era presente altro, né sigle di rivendicazione. “Non mi fanno paura e non mi fermo”, ha commentato il leader della Lega aggiungendo che “più che da una politica spesso ipocrita, confido nella solidarietà di milioni di italiani perbene che si esprimeranno con il voto di domenica”.

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

La scelta responsabile di un leader

Bisogna aver bisticciato da piccoli con la matematica e la logica politica per sostenere che Giuseppe Conte abbia rinunciato a candidarsi alla Camera a Roma (leggi l’articolo) per paura di essere battuto da Calenda e Renzi. I due, che insieme non arrivano al 4% nazionale,

Continua »
TV E MEDIA