Calabresi e Di Pietro contro il Giornale. Ma all’ex Pm va male

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Convegno 'Ripartiamo dal Nord per far crescere l'Italia' a MilanoIl Giornale è stato condannato in primo grado, senza mediazione, a pagare 82mila euro a Mario Calabresi per un fondo del maggio 2010 (“Santoro si vergogna dei soldi”), in cui Alessandro Sallusti si  era scagliato contro l’ipocrisia di certi “salotti intellettuali”. È stato il passo in cui si dice che il direttore de La Stampa “sta strizzando l’occhio a chi gli ha ucciso il padre” ad aver fatto scattare la condanna.
Ma Calabresi non è stato il solo a sentirsi in credito nei confronti del quotidiano della famiglia Berlusconi: anche Antonio Di Pietro ha chiesto un risarcimento per la pubblicazione di un articolo su di lui apparso nel 2009. Il quotidiano di Sallusti era stato condannato a versare all’ex Pm 240mila euro ma, chiedendo la sospensiva per i conti in rosso, ne ha sborsati solo 60mila. La sentenza d’appello ha poi dimunito la pena a 35mila, così è Di Pietro, adesso, ad essere in debito on il Giornale. L’ex leader dell’Italia dei valori aveva inzialmente chiesto un milione di euro.