Calcio marcio. L’inchiesta sulla Fifa mette in discussione l’assegnazione dei Mondiali 2022 al Qatar. E l’Inghilterra si fa avanti per sfruttare l’occasione

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

L’inchiesta che ha travolto i vertici della Fifa lascia ben sperare l’Inghilterra. Oltreoceano si dicono pronti a prendere il posto del Qatar come Paese organizzatore della Cappa del Mondo nel 2022, se venisse revocata l’assegnazione al Qatar. Perché sono proprio le modalità di assegnazione dei Mondiali del 2018 e del 2022 a essere finite sotto indagine da parte delle autorità svizzere, che stanno investigando per casi di possibile corruzione. Il segretario delle cultura britannico, John Whittingdale, ha dichiarato che l’Inghilterra ha le strutture per ospitare l’evento del 2022 qualora la Fifa lo richiedesse.

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

Adesso basta errori sul virus

Cantano vittoria come se avessero ottenuto chissà cosa, ma l’Italia che comincia a riaprire dal 26 aprile non è un successo delle destre. Con le solite balle a uso elettorale, Salvini & company da ieri stanno ingolfando i social per intestarsi il ritorno alla normalità

Continua »
TV E MEDIA