Calciomercato ai nastri di partenza. Da Pavoletti a Witsel e Leiva, ecco i nomi caldi. Ma occhio pure agli svincolati illustri

dalla Redazione
Sport

Si sa, gennaio è il mese del calciomercato invernale. In Italia e non solo. Ma i tifosi già cominciano a ragionare su quali potrebbero essere i rinforzi per le varie squadre di Serie A (e non solo) che si affronteranno nel resto della stagione.

Partiamo però da un punto: quando inizia e quando finisce il calciomercato di riparazione in ciascun Paese? Ecco le date una dietro l’altra.

ITALIA – Dal 3 gennaio al 31 gennaio

INGHILTERRA – Dal 1° gennaio al 31 gennaio

SPAGNA – Dal 2 gennaio al 31 gennaio

GERMANIA – Dal 1° gennaio al 31 gennaio

FRANCIA – Dal 1° gennaio al 31 gennaio

OLANDA – Dal 3 gennaio al 31 gennaio

BELGIO – Dal 1° gennaio al 31 gennaio

PORTOGALLO – Dal 3 gennaio al 2 febbraio

TURCHIA – Dal 4 gennaio al 31 gennaio

RUSSIA – Dal 25 gennaio al 24 febbraio

CINA – Dal 1° gennaio al 28 febbraio

Tra le squadre più attive c’è sicuramente la Juventus. Potrebbe arrivare già a gennaio l’eterno promesso Axel Witsel mentre in partenze ci sarebbe Hernanes, forse al Genoa. Aperte le trattative (ma solo nel caso di una cessione in estate) per James Rodriguez, il trequartista che Max Allegri (e tifosi juventini) aspettano ormai da anni. Come si sa, invece, il Napoli ha già portato a casa Leonardo Pavoletti, mentre potrebbe dire addio al San Paolo El Kaddouri, in viaggio verso Nizza. Anche l’Inter ha il suo primo rinforzo del mercato invernale: il Liverpool sembra ormai orientato a dire sì e Lucas Leiva, centrocampista brasiliano di 29 anni, vestirà nerazzurro.

E il Milan? Montella ha chiesto un centrocampista che possa togliere pressione a Locatelli. Badelj della Fiorentina resta in pole, ma la dirigenza viola non fa sconti nonostante il contratto in scadenza 2018.

Ma occhio anche agli svincolati illustri. Dall’elenco dei calciatori senza squadra, ecco che spuntano nomi insospettabili e che potrebbero fare gola a tanti: il primo è Adebayor, perché a 32 anni può ancora tornare utile a qualche club, magari in lotta per non retrocedere. Il secondo è Caceres, non ancora trentenne, alla Juve fino a pochi mesi fa e un’esperienza incredibile alle spalle. Un’occasione potrebbero meritarla ancora Raul Meireles (21 presenze nell’ultima stagione al Fenerbahce) e l’italiano Fausto Rossi, svincolato dalla Juve dopo una stagione in prestito alla Pro Vercelli e già con molte offerte in Europa e negli Stati Uniti.