C’erano una volta i galacticos, il Real Madrid sconfitto ai quarti di Champions League. Festa grande per il Wolfsburg, show per Psg e City (Video)

dalla Redazione
Sport

Il Real Madrid crolla ancora. Anche in Champions League, al cospetto di un avversario alla portata come il Wolfsburg. La sfida di andata dei quarti è finita 2-0 per i tedeschi, che adesso possono sperare nella storica qualificazione alle semifinali: agli ex galacticos serve un’impresa al ‘Bernabeu’. Certo, la squadra di Zinedine Zidane ha a disposizione il bagaglio tecnico per rimontare il risultato. Ma serve una svolta, altrimenti la stagione naufraga in maniera definitiva. L’incontro è stato deciso dai gol di Ricardo Rodriguez su calcio di rigore al 18′ e da Arnold al 25′. Nemmeno l’uno-due ha scosso le merengues, che anzi hanno rischiato di capitolare definitivamente.

Spettacolo tra Psg e City
Nell’altra gara dei quarti di Champions League, Paris Saint Germain-Manchester City, c’è stato grande equilibrio e spettacolo. Il Psg ha comunque sprecato l’occasione di conquistare la vittoria per presentarsi in una condizione di vantaggio nella sfida di ritorno. Il 2-2, infatti, consente agli inglesi di potersi accontentare di un pareggio. Sul risultato pesa il calcio di rigore fallito da Zlatan Ibrahimovic al 14′. Lo svedese si è fatto perdonare al 41′, segnando il gol dell’1-1, dopo che al 38′ De Bruyne aveva portato in vantaggio gli ospiti. Il sorpasso di Rabiot al 59′ ha illuso i francesi, ma Fernandinho al 72′ ha ristabilito la parità.