Charlie Hebdo torna all’attacco pure su Rigopiano. “Italia: la neve è arrivata. Non ce ne sarà per tutti”

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

charlie hebdoLa morte arriva sugli sci: Charlie Hebdo, il settimanale satirico della Francia, colpisce ancora, ironizzando sulle catastrofi dell’Italia. Dopo aver paragonato i morti di Amatrice a un piatto di lasagne nella contestatissima vignetta “Sisma all’italiana” della scorsa estate, il giornale torna a sfoderare il suo humour nero.

Questa volta lo spunto è la valanga del Rigopiano. Nel disegno consultabile sulla pagina Fb del giornale, si vede la morte in sci con due falci al posto delle racchette. “Italia: la neve è arrivata. Non ce ne sarà per tutti”, recita la vignetta. Il disegno, firmato Juin, sta scatenando un mare di reazioni indignate sui social network e nella stessa bacheca Facebook di Charlie. Le due vignette sul terremoto del 24 agosto valsero al settimanale parigino la denuncia del sindaco di Amatrice. All’epoca, l’ambasciata di Francia a Roma specificò che “il disegno di Charlie Hebdo non rappresenta in nulla la posizione della Francia”.

Ovviamente non potevano che scoppiare forti polemiche: “è una vignetta agghiacciante, priva di senso, priva di ironia, priva di stimoli alla riflessione, scopo della satira. Farebbero bene a ritirarla e ad avere rispetto per i nostri lutti e le nostre difficoltà”. Così Laura Garavini, dell’Ufficio di Presidenza del Gruppo Pd alla Camera.