Compleanno per Facebook. E sono dieci

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

dalla Redazione

Sembra un secolo, ha toccato ogni parte del pianeta e messo in contatto miliardi di persone. Eppure Facebook compie oggi solo 10 anni. Per l’occasione ogni utente potrà accedere ad ‘A look back’, un video personale con suoi i momenti clou sul social network. “E’ stata finora un’esperienza incredibile e sono davvero grato di esserne parte”, afferma il fondatore Zuckerberg. La Macintosh celebra invece i suoi 30 anni d’esistenza.

Il servizio fu lanciato nel febbraio 2004, posseduto e gestito dalla corporation Facebook, Inc. Il sito, fondato a Harvard negli Stati Uniti da Mark Zuckerberg e dai suoi compagni di università Eduardo Saverin, Dustin Moskovitz e Chris Hughes, era originariamente stato progettato esclusivamente per gli studenti dell’Università di Harvard, ma fu presto aperto anche agli studenti di altre scuole della zona di Boston, della Ivy League e della Stanford University.
Successivamente fu aperto anche agli studenti delle scuole superiori e poi a chiunque dichiarasse più di 13 anni di età. Da allora Facebook ha raggiunto un enorme successo: secondo Alexa dal giugno 2013 è diventato il sito più visitato al mondo, superando Google; ha cambiato profondamente molti aspetti legati alla socializzazione e all’interazione tra individui, sia sul piano privato che quello economico e commerciale.
Oggi è disponibile in oltre 70 lingue e nell’ottobre 2012 conta circa 1 miliardo di utenti attivi che effettuano l’accesso almeno una volta al mese, classificandosi come primo servizio di rete sociale per numero di utenti attivi.
Il nome “Facebook” prende spunto da un elenco con nome e fotografia degli studenti, che alcune università statunitensi distribuiscono all’inizio dell’anno accademico per aiutare gli iscritti a socializzare tra loro.

Sarà una festa di compleanno ”low profile” per Facebook: ”Faremo una festa interna venerdi’ pomeriggio, come facciamo ogni anno”, ha detto la portavoce di Facebook Arielle Aryah all’AFP.  Nel corso di una videoconferenza la scorsa settimana, il fondatore Mark Zuckerberg, ha annunciato risultati stellari nell’ultimo trimestre ma si e’ anche soffermato sul futuro, parlando della realizzazione di ”app” in grado di rendere sempre piu’ fruibile Facebook anche sugli smartphone e sui tablet.

Gli obiettivi di lungo termine prevedono l’utilizzo dell’intelligenza artificiale per individuare le relazioni fra video, foto e commenti postati e aiutare gli utenti a condividere ogni cosa, con chi vogliono, quando vogliono.  Secondo la compagnia di ricerche eMarketer, Facebook e’ diventato il secondo più grande contenitore di pubblicità digitale dopo Google ed è particolarmente forte nelle
pubblicita’ per dispositivi mobili.

 

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

Adesso basta errori sul virus

Cantano vittoria come se avessero ottenuto chissà cosa, ma l’Italia che comincia a riaprire dal 26 aprile non è un successo delle destre. Con le solite balle a uso elettorale, Salvini & company da ieri stanno ingolfando i social per intestarsi il ritorno alla normalità

Continua »
TV E MEDIA