Conduttori, è l’ora dei volti nuovi. I protagonisti dell’estate cercano posti al sole. Sugli scudi Giletti, Daniele, Amadeus, Sottile, Ceran

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

La tv d’estate è stata una rivoluzione. In barba alle repliche. Chi ha scelto di affidarsi a programmi freschi, che siano stati game o contenitori di attualità, non ha di certo sbagliato. Con il risultato che sono emersi nuovi protagonisti che ora irrompono sulla scena dei palinsesti invernali. A Raiuno grande successo per Amadeus con il suo Reazione a catena. Un programma tradizionale nel periodo in cui si concedono le meritate ferie a Carlo Conti e Fabrizio Frizzi che a turno conducono L’eredità. Ad Amadeus è stato affidato un programma (Stasera tutto è possibile) in prime time su Raidue, che parte proprio stasera. È stata una grande estate anche per Massimo Giletti. I suoi speciali nazional popolari hanno riscosso unanimi consensi. E il conduttore dell’Arena ha tutte le carte in regola per ripetere spesso le sue conduzioni serali. Sempre su Raiuno c’è da registrare l’ottima performance di Eleonora Daniele e Salvo Sottile con l’Estate in diretta. Addirittura nell’ultima settimana si sono presi il lusso di battere la regina degli ascolti del pomeriggio, Barbara d’Urso e l’hanno fatto in più occasioni. Ora la Daniele è un punto di forza di Raiuno perché è già presente nei palinsesti autunnali e primaverili con Storie Vere. Un format che si conferma di successo ma che alla lunga potrebbe stare stretto alla bionda conduttrice. Sottile si è già guadagnato un posto al sole a Domenica In (con Paola Perego).
Hanno fatto il pieno di elogi anche i due conduttori di Unomattina estate, Mia Ceran e Alessio Zucchini. Vedremo quale ricompensa avranno in futuro. Di sicuro già bussano alla porta del direttore Leone (e lo fanno con pieno diritto).

IN ONDA IL SUCCESSO
Ottima la duplice accoppiata di La7 che ha occupato lo spazio in access prime time riservato per tutta la stagione autunnale-primaverile a Lilli Gruber. Prima Gianluigi Paragone e Francesca Barra, poi David Parenzo e Tommaso Labate hanno portato a casa ascolti super. Tanto che il patron Urbano Cairo ha deciso di prolungare la trasmissione di qualche settimana e se le cose dovessero continuare ad andare bene chissà, magari si può andare a oltranza. Morale della favola i nuovi conduttori – eccezione fatta per Paragone che ha già La Gabbia in prima serata – ora si sentono pronti per affrontare nuove sfide. Visto che sul campo hanno superato l’esame. Dunque non sarà facile rivederli in ruoli marginali o da galoppini.

IL TONFO
Chi invece è andato controcorrente è Gianni Riotta. Il suo talk in prima serata su Raitre non è andato bene. Si è fermato al 3% di share. Un po’ pochino per la formula dispendiosa di investimenti economici e di fatica fisica. Ma non è certo solo colpa di Riotta. I talk in prima serata non sono mai campioni d’incasso, ma il 3% lo superano sempre tutti.