Conti e Giletti, i fuoriclasse degli ascolti

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

di Marco Castoro

Non scopriamo certo l’acqua calda se affermiamo che questa non è (e non sarà) la stagione migliore dei talk televisivi. Pensate che se sommiamo la media dei telespettatori della settimana scorsa tra Virus, Quarto grado, La gabbia, Linea gialla, Quinta colonna e Piazza pulita si superano di poco i 6 milioni. Tutti assieme non riescono a pareggiare i… conti (mancano 200 mila teste) con gli ascolti di Carlo Conti e del suo Tale e quale show. Nemmeno sommando i telespettatori di due campioni come Giovanni Floris e Michele Santoro si raggiungono i dati di Conti: 5,6 milioni contro i 6,2.  Almeno però il tandem Ballarò più Servizio pubblico (insieme) supera di 500 mila spettatori Italia’s got Talent di Canale 5 con Maria De Filippi. La supercoppia Floris-Santoro è tuttavia incalzata dal duetto composto da Fabio Fazio e Milena Gabanelli. Questa settimana la differenza degli ascolti sommati è stata minima: appena 100 mila spettatori di differenza per Ballarò più Servizio pubblico rispetto a Che tempo che fa della domenica più Report.

Giletti in vetta all’Olimpo
Comunque, tra tutti i talk, bisogna dare atto che c’è Massimo Giletti in cima all’Olimpo: di media la sua Arena (tra la prima e la seconda parte) ha fatto registrare oltre 3 milioni e 750 spettatori (secondo posto per Ballarò staccato di 400 mila telespettatori medi). Ovviamente, il raffronto è puramente indicativo, visto che Giletti va in onda la domenica all’ora delle pastarelle del dopo pranzo canonico del dì di festa su Raiuno, mentre Floris è visibile al martedì in prima serata su Raitre.

Crozza=Porro+Nuzzi
Venerdì scorso Maurizio Crozza su La7 ha fatto gli stessi ascolti di Nicola Porro e Gianluigi Nuzzi sommati: 2,3 milioni. Ma tutti e tre assieme non hanno neanche scalfito il risultato eccezionale di Carlo Conti.
Un’altra considerazione che fa riflettere – seppure il pubblico e la fascia oraria siano ben diversi – riguarda i vecchi telefilm della Signora in giallo di Retequattro, che fanno più ascolti di ogni singola puntata de La gabbia con Gianluigi Paragone, di Virus con Nicola Porro, di Linea gialla con Salvo Sottile e del Matrix di Luca Telese.

Colorado e Iene ammazza-talk
A dimostrazione di quanto i talk politici siano in netta flessione col pubblico televisivo c’è anche il dato del lunedì, che vede Colorado di Italia 1 superare negli ascolti Report di Raitre e battere Quinta colonna con Paolo Del Debbio e Piazza pulita con Corrado Formigli messi assieme.
Le Iene da sole fanno meglio di Santoro e per eguagliare gli ascolti del programma di Italia 1 non bastano i dati sommati di Del Debbio, Formigli e Sottile.

MissItalia ko con Lucignolo
È bastato un dispettoso Lucignolo su Italia 1 per dare uno schiaffo a Miss Italia, la cui serata finale è stata trasmessa da La7: una media di 1.340.000 telespettatori (share del 5,95%) per il programma di Italia 1, tanto caro a Mario Giordano, contro 937.000 (share del 5,51%) del concorso di bellezza.