Copperman: trama, cast, significato e dove è stato girato il film con Luca Argentero

Copperman è un film italiano di genere drammatico che porta al centro della narrazione il tema dell'autismo sotto forma di fiaba.

Copperman un film uscito al Cinema nel 2019 di genere drammatico e diretto da Eros Puglielli con protagonista assoluto Luca Argentero. Un film che rappresenta un inno all’amore e alla solidarietà dell’altro. Al centro della storia più che i personaggi, viene esaltata la possibilità di osare ed amare anche se si è diversi con qualche limitazione. L’importante è credere in se stessi nonostante tutto.

Copperman: trama, cast, significato e dove è stato girato il film con Luca Argentero

Copperman: trama

Copperman è un film italiano che racconta la storia di Anselmo, un uomo speciale. Attraverso i suoi occhi la realtà assume i colori delle fiabe, la purezza dei bambini e la forza magica dei supereroi. Cresciuto senza imparare a diffidare degli altri, nonostante la durezza della vita, riuscirà comunque a mantenere la sua limpida e particolare visione del mondo.

Anselmo prova nella sua vita a fare il supereroe, all’inizio senza l’armatura e così si fa male. La madre gli vieta di uscire di casa, molti lo prendono in giro poiché un eroe “autistico” è poco credibile. Inoltre inizia a compiere alcune gesta, ma non ha un nome. È senza identità. Da qui si sviluppa il resto della storia.

Copperman: cast

Il protagonista principale è interpretato da  Luca Argentero nei panni di Anselmo / Copperman, nel cast troviamo anche Antonia Truppo (Titti), Galatea Ranzi (Gianna), Gianluca Gobbi (Ernesto), Tommaso Ragno (Silvano), Sebastian Dimulescu (Anselmo da bambino), Angelica Bellucci (Titti da bambina), Massimo Poggio (Giovanni) e Paolo Romano (Mario).

Significato e dove è stato girato il film con Luca Argentero

Per conoscere al meglio il suo personaggio, Argentero si è confrontato con i pazienti vicini al gruppo AITA di Roma, specializzato nell’assistenza ai soggetti autistici, cercando di capire e interiorizzare il loro modo di vedere il mondo. Infatti, al centro della storia raccontata dal film, c’è la tematica dell’autismo. Si tratta di un inno dell’amore, un racconto coraggioso che supera ogni difficoltà e limite umano per l’altro. Il termine Copperman significa “uomo di rame”, e rappresenta nel film l’eroe che tutti possono diventare per portare armonia e pace nella vita delle persone che lo circondano

La riprese del film, anche se viene riportata un’imprecisata città italiana, si sono svolte in Umbria, in particolare a Spoleto. Infine, il regista ha dichiarato, a fine riprese, di avere preso ispirazione dalla produzione di Hayao Miyazaki e dal cinema di Jean-Pierre Jeunet.

Leggi anche: Al posto tuo: trama, cast e dove è stato girato il film con Luca Argentero

Seguici su Facebook, Instagram e Telegram