Coronavirus, Ricciardi: “Lockdown necessario a Milano e Napoli. In queste aree la trasmissione è esponenziale e ci sono migliaia di asintomatici”

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

“A Milano e Napoli uno può prendere il Covid entrando al bar, al ristorante, prendendo l’autobus. Stare a contatto stretto con un positivo è facilissimo perché il virus circola tantissimo. In queste aree il lockdown è necessario, in altre aree del Paese no”. E’ quanto ha detto l’ordinario di Igiene all’Università Cattolica e consigliere del ministro della Salute, Walter Ricciardi. Tornando a chiedere misure più restrittive, il consulente del ministero della Salute per l’emergenza Covid-19, sottolinea che “ci sono delle aree del Paese dove la trasmissione è esponenziale e le ultime restrizioni adottate, che possono essere efficaci nel resto del territorio, in quelle zone non bastano a fermare il contagio”. “A Milano e Napoli – ha concluso Ricciardi – è impensabile qualsiasi attività che prevede l’avvicinarsi di persone negli spazi chiusi”. Ci troviamo, infatti, ha aggiunto l’esperto, in presenza “di migliaia di soggetti asintomatici che tornano a casa, dove non si indossa la mascherina, ci si bacia e ci si abbraccia”.

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

Bongiorno conflitti d’interesse

Fosse per certi leghisti dovrebbe dimettersi pure Papa Francesco. Quindi che c’è da meravigliarsi se ieri si sono svegliati con la pretesa di cacciare dal governo la sottosegretaria Macina, coriacea esponente dei 5 Stelle passata per le armi senza bisogno di processo per lesa maestà

Continua »
TV E MEDIA