Covid, le regole per le vacanze 2022 da seguire: dalle mascherine alla quarantena cosa succede

Covid, le regole per le vacanze: non c'è ancora una liberi tutti perché il Covid c'è ancora. Rimangono dei limiti da rispettare.

Covid, le regole per le vacanze: il Covid c’è ancora e di conseguenza rimangono delle minime regole da seguire per proteggere se stesi e gli altri dal pericolo di contagio. Molti sono già in ferie, molti altri lo saranno a breve e dunque è necessario informarsi prima di partire.

Covid, le regole per le vacanze 2022 da seguire: dalle mascherine alla quarantena cosa succede

Covid, le regole per le vacanze 2022 da seguire

Le vacanze per alcuni già sono iniziate mentre per molti altri stanno per iniziare. Tra una partenza e l’altra, è bene ricordare che il Covid c’è ancora con tutte le sue varianti che fanno più paura. Le regole potrebbero cambiare se si viaggia fuori Italia e fuori Europa. Sarà necessario informarsi in base alla destinazione. La maggior parte dei Paesi europei hanno tolto le restrizioni più stingenti ma ci sono ancora delle regole da seguire.

Dalle mascherine alla quarantena cosa succede

Ecco alcune regole che è bene conoscere per chi si mette in viaggio o lo farà nelle prossime settimane:

  • Per viaggiare in Italia non servono più né Green Pass né tamponi, e le mascherine dovranno essere usate – salvo modifiche – soltanto sui mezzi pubblici e a partire dai sei anni di età. Lo stesso vale rientrando dall’estero.
  • Alcuni Paesi europei richiedono ancora la prova della vaccinazione o, in alternativa, un tampone effettuato nelle ultime ore: tra questi ci sono la Francia, il Belgio, Malta, il Portogallo e la Finlandia.
  • Fuori dall’Europa, invece: nella maggior parte dei paesi africani e sudamericani non è richiesto alcun documento, mentre per recarsi negli Stati Uniti non è più necessario un tampone ma sarà ancora richiesta la vaccinazione completa per tutti i maggiori di 18 anni. Lo stesso vale per Canada, Australia e Nuova Zelanda, che richiedono ancora il certificato verde.
  •  Stati Uniti, Canada, Australia e Nuova Zelanda restano ancora legati al certificato verde. In questi paesi, infatti, l’ingresso è consentito ai soli passeggeri completamente vaccinati, senza alcun obbligo di quarantena, pur riconoscendo specifiche deroghe di esenzione all’obbligo di vaccinazione

Leggi anche: Proroga delle mascherine nei luoghi di lavoro dopo il 30 giugno, l’ipotesi del Governo per contrastare la nuova impennata di contagi Covid

Pubblicato il - Aggiornato il alle 17:06
Seguici su Facebook, Instagram e Telegram