Cuccarini prima vittima del direttore Mucciante

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

di Angelo Costa

Lorella Cuccarini è la prima vittima illustre del new deal di Radio1. Il nuovo direttore Flavio Mucciante ha deciso di tagliare sette programmi, tra i quali il Citofonare Cuccarini che il predecessore Antonio Preziosi aveva fortemente voluto in onda. Tra gli altri programmi tagliati ci sono Il Comunicattivo di Igor Righetti, Doppio femminile con Jo Squillo, L’argonauta di Paolo CorsiniCon Parole mie condotto da Umberto Broccoli, L’Italia che va con Daniel Della Seta e Fanny Cadeo. La mossa di Mucciante non è stata vista di buon occhio dal centrodestra. Soprattutto dal consigliere Antonio Verro. Sono stati tagliati dei programmi cari a esponenti stimati e apprezzati negli ambienti Pdl e zone limitrofe. Broccoli fu nominato sovrintendente da Alemanno. Corsini e Righetti non sono certo di sinistra. Jo Squillo e Fanny Cadeo sono state volute proprio da Verro. Inoltre il programma L’argonauta era dedicato alla cultura di destra che non trova spazio sui grandi giornali tipo Repubblica e Corriere. E anche la stessa Cuccarini fu voluta da Preziosi, l’ultimo berlusconiano tra i direttori Rai, ancora in attesa di un ricollocamento adeguato. Mucciante ha già annunciato il lancio di King Kong con Silvia Boschero e il maquillage di Baobab e Radio anch’io. Gli spazi dei programmi soppressi andranno al giornale radio che avrà un’edizione ogni mezz’ora.

Il colpo Glob di Bertolino
Enrico Bertolino domenica prossima torna in seconda serata su Rai3 con dieci puntate con il suo Glob, coniugato con Diversamente Italiani.


Iris, film e ascolti
In aprile, la rete tematica Mediaset dedicata al cinema di qualità arricchisce il proprio palinsesto con tre nuove rassegne, una dedicata a Lars von Trier. Tra i film in programma Le onde del destino. Iris, da oltre due anni canale tematico leader del prime-time sul digitale, segna un ulteriore incremento degli ascolti rispetto a marzo 2013. La crescita è stata del 27%, dall’1,18% all’1,5% di share.

Matrix piace ma fa poco share
L’appuntamento con Matrix di Luca Telese di martedì ha registrato un ascolto netto di soli 559.000 telespettatori per uno share del 6,03%. Ma la trasmissione con Formigoni e Scopelliti è piaciuta.
Made in Sud-Giass, testa a testa
La quarta puntata della nuova stagione di Made in Sud è stata vista da 2.305.000 telespettatori, per uno share del 9,71%. Su Canale 5 la terza puntata di Giass, con Luca e Paolo, ha registrato 2.588.000 telespettatori, 9,13% in prima serata e 1.832.000, 8,11% nella seconda. Share netto 8,8%.