Dietro ai software spia spunta l’ex ambasciatore americano. Lo scoop de La Notizia finisce pure sulle pagine de La Repubblica che però “dimentica” di citare la fonte

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Ancora una volta accade che grandi quotidiani italiani riprendono un nostro servizio senza preoccuparsi di citare in alcun modo la fonte. Pezzi fatti propri e spacciati per loro esclusive. L’ultimo caso in ordine di tempo riguarda il nostro scoop che ha svelato gli intrecci che ci sono dietro l’Hacking Team, la società milanese che vende software spia a Governi e Servizi segreti. Bene, è spuntato fuori l’ex ambasciatore Usa a Roma, Ronald Spogli. E una finanziaria della Regione Lombardia. Questa volta è stato il quotidiano La Repubblica che riportando la notizia ha pensato bene di non citare la piccola Notizia che con tanti sforzi è riuscita a tirare fuori l’ennesimo scoop giornalistico.

Repubblica lanotizia

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

Lega & soci altamente inquinanti

Mentre in Germania per la prima volta i Verdi superano nei sondaggi i conservatori della Merkel, in Italia una destra rimasta all’uomo di Neanderthal fa disperatamente opposizione per non inserire la difesa dell’ambiente nella Costituzione. La proposta sostenuta fortemente dai 5 Stelle è stata sotterrata

Continua »
TV E MEDIA