Discovery punta al grande slam. Il terzo polo televisivo sogna in grande: share in crescita. E dopo il Sei nazioni di rugby, ecco Panatta per il tennis

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

l terzo polo della tv generalista (e semigeneralista) lancia la sfida ai colossi Rai e Mediaset. Ma in realtà nel mirino c’è La7. Tanto più ora che Discovery si è rafforzato con il nono canale del telecomando del digitale terrestre (grazie all’acquisizione dal Gruppo Espresso di Deejay Tv). Complessivamente raggiunge e supera il 6% di share. Real Time è l’ottavo canale nazionale. DMax è il nono, ed è in crescita, così come Giallo, Focus, i canali Kids (K2 e Frisbee) per i ragazzi. Poi c’è la pay tv con Discovery Channel, sia su Sky sia su Mediaset Premium. Un portfolio sempre più completo, arricchito di recente con Eurosport. Il 2014 è da incorniciare. Nel day time sono arrivati Amici di Maria De Filippi (anche se lei non c’è) su Real Time, il più prestigioso torneo di rugby Rbs 6 Nazioni su DMax e la crescita dell’Italia all’interno del gruppo, con la nascita di Discovery Networks Southern Europe e la decisione di scegliere Milano come quartier generale.

LA PUNTA DI DIAMANTE
Real Time è presente su tutte le piattaforme (canale 31 dtt free, Sky canale 131,132 e 125, TivùSat canale 31). Ha una media giornaliera che si aggira intorno all’1,6% di share che sale al 3,3% tra le donne (15-54 anni). I programmi più visti del prime time sono Bake Off Italia (media di 917.000 telespettatori e il 3,5% di share con l’ultima puntata che ha appassionato 1.500.000 telespettatori con il 5,6% di share risultando il programma più visto di sempre ad oggi sul digitale terrestre), Il nostro piccolo grande amore con una media di 858.000 telespettatori e il 5,04% di share. Nel day time ci ha pensato Amici a far salire gli ascolti (media di 615.000 telespettatori e il 3,6% di share, 5.9% sul target donne 20-49 anni). Anche DMax va molto bene, si vede ovunque e la sua media giornaliera di share è di 1,4%. Il canale è più visto dagli uomini. Dynamo, I re della griglia, Il banco dei pugni sono i programmi più seguiti. Da notare che è andato molto bene l’esperimento di mandare in onda la prima fiction, Houdini.

LO SPORT
Il grande rugby ormai è di casa a DMax. Dopo il felice esperimento dell’anno scorso si replica con il Sei Nazioni. I match degli azzurri sono stati seguiti da una media di 565.000 telespettatori con il 3,5% di share. Eurosport si conferma leader del tennis, dell’atletica leggera, del ciclismo e degli sport invernali. L’ultimo acquisto è Adriano Panatta che tornerà in televisione su Eurosport per commentare gli Australian Open, un’esclusiva dall’emittente principe per gli amanti della racchetta.

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

Adesso basta errori sul virus

Cantano vittoria come se avessero ottenuto chissà cosa, ma l’Italia che comincia a riaprire dal 26 aprile non è un successo delle destre. Con le solite balle a uso elettorale, Salvini & company da ieri stanno ingolfando i social per intestarsi il ritorno alla normalità

Continua »
TV E MEDIA