Don Camillo manda al diavolo Santoro

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

di Marco Castoro

Michele Santoro ha toccato il fondo. Gli ascolti sono finiti dentro a un pozzo. La puntata di giovedì ha fatto registrare il minimo storico: 1.629.000 spettatori e il 6,75% di share. Un flop nonostante l’anchorman di La7 sia tornato a parlare del suo cavallo (meglio dire Cavaliere) di battaglia: Silvio Berlusconi. La stagione di Servizio pubblico è tra le più deludenti che il teletribuno ricordi. Il parterre della puntata del tracollo vedeva protagonisti tutti giornalisti e Daniela Santanchè. Oltre a Marco Travaglio c’erano Vittorio Feltri, Curzio Maltese e Maria Teresa Meli. Questo ulteriore scivolone comprometterà la media degli ascolti di Santoro, sempre più lontano dalla doppia cifra di share. A dargli il colpo di grazia sono stati Don Matteo e la Juventus.

Don Matteo come Don Camillo
Il personaggio interpretato da Terence Hill è ormai entrato di diritto tra i cimeli della stagione di Raiuno. Anche la nona edizione della fiction è stata baciata dal successo. Otto milioni di telespettatori e il 30% di share come biglietto da visita rappresentano una performance da evento televisivo. Non è sbagliato dire quindi che Don Matteo è ormai entrato di diritto tra i personaggi che compongono la top televisiva. Probabilmente tra i preti ha anche superato Don Camillo. Il segreto del successo? La semplicità dei valori tradizionali. C’è un caso da risolvere, c’è la chiesa al centro del paese, c’è l’Arma dei carabinieri e c’è la sana provincia italiana. Giovedì scorso i telespettatori che hanno visto Don Matteo sono stati il doppio di quelli che hanno seguito la Juve di Europa League.

Fiorello torna alla grande
Gli è bastato un semplice cuoricino per far sciogliere i suoi followers e far impazzire la rete. Così Fiorello con il suo tweet romantico è ritornato sui social network dopo un mese e mezzo di assenza. Il suo tweet di rientro infatti ha ottenuto 1.262 retweets e 2.707 favoriti.

I Simpson sequestrano la tv
I Simpson sul piccolo schermo americano per dodici giorni consecutivi, per quella che passerà alla storia come la maratona tv più lunga sin dalla nascita della televisione: dal 21 agosto, il network Fxx manderà in onda consecutivamente tutti i 552 episodi delle 25 stagioni.

Nuzzi come Sherlock Holmes
Il programma di Retequattro Quarto Grado, condotto da Gianluigi Nuzzi, nella puntata di ieri sera ha svelato nuovi particolari sull’omicidio di Yara. Ignoto 1 avrebbe le ore contate perché gli inquirenti hanno ascoltato un vecchio amico del padre che conoscerebbe la madre dell’assassino.