Donne tv sull’orlo della crisi di nervi. Selvaggia Lucarelli non sa se il suo programma verrà confermato da Sky. Francesca Senette le tenta tutte per riconquistare un posto in Rai

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

di Angelo Costa

Selvaggia senza Sky? Ha festeggiato poche sere fa i suoi primi, avventurosi 39 anni riunendo gli amici in un locale milanese con buffet a base di pesce crudo e verdure fritte esibendo una capigliatura nuova di zecca, treccine frisė modello “Africa” anni 80. Ma al compleanno di Selvaggia Lucarelli, di vip se ne sono visti pochi, fatta eccezione per una struccatissima Caterina Balivo, molto intima della padrona di casa. È che di nemici, la Lucarelli, in questo anno di conduzione del suo Celebrity Now su Sky se ne è fatti tanti. Forse troppi. Tanto che al momento la trasmissione non pare riconfermata per la prossima stagione (si parla di una edizione light su Cielo). Le polemiche accendono il sangue dell’impetuosa blogger che di recente ha avuto un duello via twitter con il giornalista del tg1 Leonardo Metalli. A lei che si lamentava spiritosamente di non trovare il vero amore, Metalli ha risposto ironizzando sul target richiesto. Se cerchi un cassaintegrato o un esodato, ha detto il caporedattore del Tg1 alla Lucarelli, non avrai difficoltà. Piccantissima, Selvaggia – che pare abbia perso il suo sense of humour – ha replicato a Metalli dicendogli che lui parla perché è la volpe che non è riuscita ad arrivare all’uva (la Lucarelli medesima). Metalli ovviamente smentisce.

Francesca rivuole la Rai
Si era distratta nei mesi della gravidanza (da poco ha dato alla luce il suo secondo figlio, Tommaso) ma appena il pupo è tornato a casa, Francesca Senette si è rimessa in corsa per conquistare il suo obiettivo più ambito: il ritorno in Rai. Conclusa la sua esperienza di un unico anno alla guida dell’Italia allo specchio su Rai 2, l’ex pupilla di Emilio Fede (da lui lanciata nel giornalismo con la conduzione del Tg4), la Senette non è più riuscita a collaborare con viale Mazzini. Ha lavorato al La7d ma il suo sogno è piazzare uno dei format da lei ideati e a cui, come scrive su twitter, tiene moltissimo, proprio nella seconda rete. Dopo aver scritto alla presidente Anna Maria Tarantola per perorare la sua causa, la Senette, forte del sostegno degli amici Paolo Romani e Daniela Santanchè, punta adesso sul dg.

Orfeo infuriato per il black out
Un black out energetico poco prima della sentenza della Cassazione ha mandato in tilt la macchina organizzativa del Tg1 che ha rischiato di bucare lo storico momento. Le urla del direttore Mario Orfeo si sono sentite fino a Prima Porta. Alla fine il guasto è stato riparato.

Catricalà e il canone
Il vice ministro dello Sviluppo economico con delega alle Tlc, Antonio Catricalà, annuncia lo studio di un’imposta per i nuclei familiari, «a prescindere dal possesso dell’apparecchio tv», poi però frena: «ma il tributo al servizio pubblico resta e tutti lo paghino. Tuttavia prima di riaprire il tavolo sul canone bisogna firmare il contratto di servizio». Il canone – sottolinea Mario Marazziti (Scelta civica) che aveva fatto l’interrogazione in Vigilanza – comincia ad essere anacronistico chiederlo per il possesso del televisore, quando tutta la comunicazione non è più solo radio-televisiva.

Il rinnovo di Fazio
Per Fabio Fazio si va verso il rinnovo del contratto dal 2014 al 2017. Per lui conduzione di Sanremo del prossimo anno e una riduzione del compenso del 10% da 2 milioni a 1,8 milioni.

Un Premium per lo sport
Dopo Fox Sports con tutte le partite dei campionati esteri, Mediaset Premium ha messo a segno un altro colpaccio: si è assicurato i due canali di Eurosport che trasmettono in diretta i grandi eventi di sci, tennis, ciclismo, nuoto. Quindi ora Premium non ha più nulla da invidiare al bouquet sportivo di Sky.