E con la cognata di Alfano a capo di social e web il Nuovo Centrodestra è un flop

Anche dopo l'assunzione della cognata di Alfano, la strategia di comunicazione adottata dai social media manager di Ap presenta più di una lacuna

Scomodando Antonio Lubrano si potrebbe dire che la “domanda sorge spontanea”: a cosa serve un responsabile “per la comunicazione web e i social media”, ovvero l’incarico per cui è stata assunta al gruppo Ncd della Camera Flavia Montana, cognata del ministro Alfano? Risposta: a migliorare le proprie perfomance online. Cioè, in soldoni, più like, retweet, commenti e condivisioni ai contenuti pubblicati sui diversi profili. Se questi sono i parametri si può affermare che la strategia di comunicazione adottata dai social media manager di Ap presenta più di una lacuna. Su Facebook i numeri goduti da Ap sono tutt’altro che lusinghieri. La fanpage @deputatiaerapopolare ha guadagnato, sinora, poco più di 2.130 like, mentre @aereapopolaresenato ne ha ottenuti appena 54. Ma anche su Twitter il trend è davvero poco positivo. I numeri base sono impietosi: @Apcamera, in 559 giorni di attività (è stato aperto il 14 aprile 2015) ha agguantato solo 1.206 follower, mediamente poco più di due al giorno. Meglio va, si fa per dire, ad @ApSenato, che in 25 giorni (il primo vagito del profilo è dello scorso 29 settembre) ha ottenuto 130 follower, circa 5,2 ogni 24 ore.

E con la cognata di Alfano a capo di social e web il Nuovo Centrodestra è un flop

da www.ilsocialpolitico.it

Seguici su Facebook, Instagram e Telegram